Giuseppe Scigliano e Francesco Impastato. Presso la MCI di Amburgo con “Terra Mia – Il sapore del pane” sabato 14 Gennaio

La vita degli anni ’50 nel Sud dell’Italia e dei nostri Emigrati in Germania ed i nuovi richiedenti asilo in Europa.
Autori:
testi di Giuseppe Scigliano – musiche di Francesco Impastato
Special Guest: “I Grossi Gatti Rossi” di Amburgo, musica popolare mediterranea

Nella prima parte, la lettura da parte di Scigliano di alcuni stralci di “Il sapore del pane”, “La terza via di Enrico” e poesie sull’emigrazione degli anni Cinquanta, Sessanta e Settanta, descrizione del Paese di origine e delle difficoltà di integrazione nei Paesi di emigrazione da parte della classe operaia. Scigliano legge e dialoga con il pubblico che diventa attivo nel raccontare le proprie esperienze.
Impastato interpreta “Terra Mia” di Pino Daniele e “Amara terra mia” di Modugno. Insieme interpretano “Terra amara” il cui testo è stato scritto da Scigliano e le musiche da Impastato. Verranno proiettate sullo schermo gigante le foto di italiani emigati negli anni Cinquanta..
Nella seconda parte il tema dei rifugiati e dei conflitti che determinano oggi la fuga di migliaia di persone, con una serie di letture di Scigliano e le interpretazioni di brani intitolati “la Guerra”, “Popoli” ed “Uomini senza terra” scritti dal primo e musicati da Impastato. Anche in questo caso verranno presentate immagini di profughi e luoghi di guerra.
Ospiti speciali saranno i grossi Gatti Rossi che presenteranno tre brani incastonati nel programma “terra Mia”: Lu Rusciu de lu Maru, Tarantella del Gargano e Briganti se More
L’ingresso è libero.

Dott. Giuseppe Scigliano
sciglianopeppe@aol.com

Lascia un commento