Il 22 dicembre a Massafra una “Fiaccolata Civile della Solidarietà ” per quanti hanno visto spegnersi una “luce”


(N.B.)

Giovedì, 22 dicembre, si terrà a Massafra una “Fiaccolata Civile di Solidarietà”
per quanti, nello stesso Comune come nel resto del Paese, in quest'ultimo anno hanno visto spegnersi 
una “luce” nella propria casa a causa della perdita di una giovane vita.

Alle ore 19.00 sarà celebrata una Santa Messa nella Chiesa di San Leopoldo Mandic in suffragio della piccola Paola Libraro che in città ha suscitato commozione e dolore per la sua prematura scomparsa (9 anni) dopo lunga malattia confortata dall'amore dei suoi genitori, Rocco e Eugenia. E’ volata in Cielo nel giorno di Santa Cecilia salutata da una folla di gente commossa, compreso il sindaco Fabrizio Quarto. Parole di conforto e di speranza sono state pronunciate dal parroco Don Michele Quaranta che, durante la cerimonia funebre, ha anche letto la lettera che il 22 settembre aveva inviato alla bambina

Papa Francesco: “Carissima Paolina le tue foto sono sulla mia scrivania, perché nel tuo sguardo veramente speciale io vedo la luce della bontà e dell’innocenza. Grazie per avermele inviate! Leggi questa lettera insieme alla tua mamma e il bacio che ora ti darà sarà il bacio del Papa. Unisco le mie mani alle tue e a quelle di tutti coloro che stanno pregando per te. Così facciamo una catena lunga lunga che, sono sicuro, arriverà fino al Cielo. Però ricordati che il primo anello di questa catena sei tu, perché hai Gesù nel tuo cuore! Ricordalo! Perciò parla con Lui, parla di te a Lui, ma parla anche della mamma e del papà che hanno tanto bisogno di essere aiutati e confortati davanti ai passi così difficili che affrontano. Sarai certamente bravissima a suggerire a Gesù cosa deve fare per loro. Ricordati, per favore, di dirGli cosa deve fare anche per me, mentre io Gli dirò cosa deve fare per te. Ti abbraccio forte forte e ti benedico con tutto il cuore, insieme ai tuoi genitori e alle persone care.

Il Santo Padre avrebbe ricevuto la bambina in Vaticano il 26 ottobre, ma lei non c’è l’ha fatta.

E ricordandolo la bambina e tanti altri, partirà da Via San Leopoldo un corteo, composto di genitori e bambini, insegnanti delle tre scuole primarie di Massafra, Associazioni della Consulta, gruppi e movimenti della città, oltre a uomini e donne che desiderano dirsi vicini a quanti sono nel dolore.

Ai partecipanti, all’inizio del tragitto sarà fornita una torcia, simbolo di “luce” che, nella comunione di solidarietà, illumina il buio della solitudine e del dolore.

La fiaccolata si svolgerà lungo questo tragitto: via San Leopoldo Mandic, via Nicola Lazzaro, Corso Roma, Piazza Vittorio Emanuele, Corso Italia e terminerà presso Piazza Giuseppe Garibaldi,


dove si terrà un breve omaggio musicale a cura della Banda Città di Massafra diretta dal prof. M° Nicola Latorrata.

II comitato promotore dell’iniziativa è costituito dai dirigenti degli Istituti Scolastici del I Circolo “Edmondo De Amicis”, del II Circolo “Giovanni Pascoli”, del III circolo “San Giovanni Bosco” e dalla Consulta delle Associazioni.

Per informazioni: tel. 099.8858234; e-mail: consulta.associazioni@comunedimassafra.it. Nella foto la fiamma di una candela, simbolo di luce.

Lascia un commento