Acustica e spazi scolastici, un convegno su come adeguare o progettare scuole dove “sentirsi bene”

Appuntamento venerdì prossimo – 11 novembre – a Firenze, complesso de Le Murate, organizzato dall'associazione ‘IOPARLO onlus’

Il rumore incide sulla didattica e sull'apprendimento degli studenti. Ma non è soltanto un problema esterno. E non si risolve limitandosi a chiudere le finestre e installando i doppi vetri. Perché è fondamentale anche l’acustica delle classi. Di come progettare le scuole del futuro si parlerà venerdì prossimo al complesso de Le Murate (sala Ketty La Rocca) durante il convegno ‘Sentirsi a scuola. Il diritto alla qualità acustica delle strutture scolastiche’ al quale parteciperà, tra gli altri, la Vice Sindaca e assessora all'educazione del Comune di Firenze Cristina Giachi.

L’iniziativa, organizzata dissociazione ‘IOPARLO’ (associazione costituita da genitori di bambini con problemi uditivi e da persone sorde adulte) ha ricevuto il contributo del Dipartimento di Ingegneria Industriale (DIEF) di Firenze e il patrocinio del Comune di Firenze e dell’Università stessa

«Arrivati a scuola – spiega Laura Brogelli, la presidente dell’associazione IOPARLO – i nostri ragazzi si trovano spesso in spazi scolastici inadeguati dal punto di vista acustico; aule ed edifici che per un alunno con disabilità uditiva rappresentano una barriera alla comunicazione e all'apprendimento. La perturbazione dell'intelligibilità del parlato ha gravi ripercussioni sul percorso di apprendimento degli allievi ed inoltre acuisce la disattenzione e la stanchezza, diminuendo la capacità di concentrazione, la memorizzazione e le capacità di lettura e di calcolo. Questi problemi, ledono maggiormente gli alunni con disabilità uditiva ma interessano TUTTI: studenti e insegnanti»

Tra i relatori tecnici e dirigenti del Comune di Firenze che presenteranno alcuni esempi di interventi fatti dall'assessorato all'educazione per il perseguimento del confort acustico.

In programma sono previste le relazioni di Gaetano Licitra, (Associazione italiana di acustica e coordinatore “Area vasta costa”, dell’ARPAT) sui danni e sulle possibilità e costi di un intervento di isolamento dai rumori esterni; Simone Secchi, Docente presso il Dipartimento di Ingegneria Industriale, dell' Università di Firenze, sulla necessità di isolare gli ambienti scolastici e sui possibili trattamenti per ridurre il riverbero e il livello di rumore all'interno, e di Benedetta Bianchi, direttrice del Centro di audiologia del Meyer, Azienda Ospedaliero Universitaria – Firenze.

Le conclusioni sono affidate al Sottosegretario all'Istruzione Gabriele Toccafondi

Il convegno si aprirà e 15.30, la partecipazione è gratuita previa iscrizione dal sito internet www.ioparlo.org

IOPARLO (Assocazione di volontariato L.266/91)
Via di Montebeni, 5 – 50061 Fiesole (FI)

CF: 94234250481

L'Associazione è iscritta con il N. 879/2014 nel Registro Regionale delle Associazioni di Volontariato – Sezione Provincia di Firenze

facebook.com/ioparlo.org

@ioparlOrg

5 x MILLE UN NUOVO STRUMENTO PER AIUTARCI AD AIUTARE

FATTI SENTIRE! È SEMPLICE E NON COSTA NULLA. Basta indicare nell'apposito riquadro della dichiarazione dei redditi relativo alle ONLUS e No-Profit il codice fiscale di IOPARLO 94234250481 e firmare.

Lascia un commento