Massafra nel Medioevo nella notte dei masciari il 31 ottobre nell’antico Rione degli Ostinati


(N.B.) L’Ufficio Informazione e Accoglienza Turistica con il Patrocinio del Comune di Massafra, dell’Agenzia Regionale Puglia Promozione e con la preziosa collaborazione dell’Associazione culturale la Durlindana e il gruppo Scout Massafra 2 – Reparto “Bogdan”- Parrocchia San Leopoldo, realizzerà giorno 31 ottobre, a partire dalle ore 18.30, l’iniziativa turistica “Massafra nel Medioevo nella Notte dei Masciari” che avrà come location d’eccezione l’antico Rione degli Ostinati. Dalle preziose testimonianze artistiche e architettoniche, legate al rupestre e al vivere in grotta, alla riscoperta di leggende, tradizioni, usi e costumi popolari. 
Per una notte, quella del 31 ottobre, tradizionalmente legata ad Halloween, a Massafra sarà possibile interpretare le antiche cronache medievali della Tebaide d’Italia, durante uno tra gli appuntamenti più attesi da grandi e piccini. Massafra è, infatti, conosciuta come la terra dei Masciari, cioè di coloro che praticano la magia.
Il misterioso appellativo può essere attribuito alla tradizione popolare, che sin dall’anno mille tramanda leggende di santoni e guaritori che svolgevano pratiche magiche confezionando filtri d’amore, felicità e denaro, utilizzando la ricchissima varietà di erbe presenti in gravina. Dalle stradine tortuose del Rione degli Ostinati che ne disegnano la sua particolare fisionomia, musici e giocolieri, mangiafuoco, 
cartomanti, mendicanti e tanti altri figuranti accompagneranno tutti in un percorso alla riscoperta della tradizione. Pentoloni pieni di caramelle saranno lì ad attendere i bambini, per un “dolcetto o scherzetto” che quest’anno bussa alle porte della storia locale e della memoria popolare, e che attende solo tanti visitatori per svelare, in maniera simpatica e irriverente, la magia dei luoghi della nostra terra.
Il risultato auspicabile dell’ambizioso progetto è quello di innescare un sincero interesse verso la salvaguardia del patrimonio e dell’identità culturale Città attraverso la divulgazione della sua storia e della sua tradizione come bene da preservare e rivalutare . Puntare sul coinvolgimento degli abitanti, della rete di associazioni e le strutture ristorative “Il Falso Pepe”, “La Volpe e l’Uva”, “Il Ritrovo degli Ostinati” e “La Locanda di Zia Rirì” per riportare alla luce uno spaccato di storia e tradizione nel cuore del centro storico così da stimolare il dibattito di valorizzazione che possa dar vita ad idee progettuali di sviluppo concreto dell’intera area. L’effetto cercato è ridare agli abitanti quel sentimento di appartenenza alla comunità e attaccamento al proprio territorio così da preservarlo da incuria e degrado.
”L’intento dell’ufficio IAT, impegnato come sempre nella promozione e valorizzazione del territorio, è quello di far conoscere il territorio massafrese in tutte le sue sfaccettature e per questo ha ideato con un mix d’innovazione e tradizione “la notte dei masciari”, che (come dice lo Staff Nuova Hellas) “vede il coinvolgimento delle associazioni che condividono con noi il senso di appartenenza in grado di consolidare lo “spirito” del territorio”.

Per informazioni: Staff Nuova Hellas. IAT Massafra – Coop.Nuova Hellas – Piazza Garibaldi c/o Municipio. Tel/Fax 099.8804695 – 338.5659601: Raffaella Portararo: info@massafraturismo.it

Nella foto il manifesto dell'iniziativa turistica.

Lascia un commento