SALARI – CAMUSSO A MIX24 SU RADIO 24: POLITICA DA INFLAZIONE MA SIAMO IN DEFLAZIONE

Oggi l’urgenza maggiore è aumentare i salari. I salari hanno rapporto con la produttività, con la professionalità; però noi stiamo facendo una politica come se avessimo inflazione al 20%, e invece siamo in deflazione.” Così risponde sul tema dei salari Susanna Camusso, segretario generale della CGIL, intervistata a Mix24 di Giovanni Minoli su Radio 24, e alla domanda di Minoli sul fatto che possa essere sbagliato collegare gli aumenti alla produttività, Camusso risponde: “No, è una politica che stiamo cercando di fare per allargare la contrattazione di secondo livello.” E aggiunge: “Intanto bisognerebbe lavorare per aumentare un po’ i salari a partire da quelli pubblici, che sono bloccati da tanti anni”.

REFERENDUMCAMUSSO A MIX24 SU RADIO 24: “VOTO NO. PRIORITA’ RIFORMA FISCO”

Voterò no al referendum, la CGIL ha detto quali sono le sue opinioni, ha anche detto che ognuno è libero di votare”. Lo ha detto il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso intervistata da Giovanni Minoli a Mix24 su Radio 24. “Penso – aggiunge a Minoli che le chiede la ragione principale per cui Camusso voterà no – che ci sia un pessimo equilibrio dei poteri alla fine della riforma. Abbiamo tante cose da fare. La prima è la riforma del fisco”.

EPIFANI – CAMUSSO A MIX24 SU RADIO 24: EPIFANI DIMENTICA LA SUA STORIA

Che effetto fa Epifani d’accordo con Calenda? “Esistono tanti parlamentari che venivano da una storia sindacale che hanno votato il Jobs Act, quindi siamo abituati ad avere contraddizioni con la politica.” Lo ha detto il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso intervistata da Giovanni Minoli a Mix24 su Radio 24 a proposito di Epifani, suo predecessore, in linea con Calenda. E aggiunge: “Io penso che una storia come quella sindacale uno non la possa mai dimenticare, ma invece evidentemente succede che in politica scattano altri meccanismi”.

PARTECIPAZIONI STATALI – CAMUSSO A MIX24 SU RADIO 24: PIU’ INVESTIMENTI PUBBLICI. MEGLIO QUANDO C’ERA L’IRI.

“Ci vogliono più investimenti pubblici di quelli che si fanno e bisognerebbe fare meno bonus e più investimenti strutturali”. Così il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso intervistata da Giovanni Minoli a Mix24 su Radio 24, che alla domanda se era meglio quando c’era l’IRI, risponde: “Sì, assolutamente sì, e servirebbero delle partecipazioni statali. L'industrializzazione di questo paese, dal punto di vista della grande impresa, l'hanno fatta le partecipazioni statali e a quello mi riferisco ovviamente, non alla gestione. E le grandi nazioni concorrenti hanno sistemi di partecipazioni molto forti”.

Lascia un commento