IN SERIES #2 Il multiplo d’artista. Attualità  e prospettive di un genere

Concept e cura Anna Guillot contributi in catalogo Giovanni Anceschi, Azalea Seratoni, Anna Guillot catalogo Tyche Edizioni ente promotore Accademia di Belle Arti di Catania

collaborazioni Museo Alessi

patrocini Comune di Catania

allestimenti Omphalos Architettura, La Giusa NEXT

gruppo t

Giovanni Anceschi, Davide Boriani, Gianni Colombo, Gabriele De Vecchi, Grazia Varisco.

contemporanei

Rosario Antoci, Tiziano Campi, Sauro Cardinali, Mario Consiglio, Iginio De Luca, Anna Guillot, Vittorio Messina, Natale Platania, Silvano Tessarollo, Ampelio Zappalorto.

IN SERIES #2 Il multiplo d’artista. Attualità e prospettive di un genere

Una mostra di multipli e prototipi d’artista promossa e ordinata dall’Accademia di Belle Arti di Catania su concept e cura di Anna Guillot. Articolata in tre sezioni, la mostra include uno spaccato dell’Arte cinetica e programmata del Gruppo T degli anni ’60, un secondo nucleo relativo alle produzioni attuali di Maestri contemporanei ed un terzo segmento costituito dai prototipi di neodiplomati dell’Accademia catanese. La consulenza scientifica di Azalea Seratoni congiuntamente alla collaborazione del Museo Alessi, costituiscono il prezioso contributo per la sezione storica.

Un particolare spaccato dell’Arte cinetica e programmata del Gruppo T degli anni ’60, costituito da una selezione delle riedizioni dei multipli originali di Giovanni Anceschi, Davide Boriani, Gianni Colombo, Gabriele De Vecchi e Grazia Varisco, prodotta dall’azienda Alessi e proveniente dal Museo Alessi di Omegna, costituisce il nucleo centrale di pregio storico della rassegna IN SERIES #2, la seconda dedicata ai multipli d’artista promossa dall’Accademia di Belle Arti di Catania su progetto e coordinamento di Anna Guillot.

In sinergia con la parte storica, la mostra prevede una seconda sezione relativa alle produzioni attuali, ovvero ai multipli e ai prototipi di dieci artisti della generazione successiva alla Optical art e ricerche programmate. Per tale sezione, Rosario Antoci, Tiziano Campi, Sauro Cardinali, Mario Consiglio, Iginio De Luca, Vittorio Messina, Natale Platania, Silvano Tessarollo, Ampelio Zappalorto, nonché la stessa Guillot, hanno definito produzioni ad hoc in collaborazione con l’azienda La Giusa NEXT, impresa leader nel campo della ricerca e sperimentazione di tecnologie e materiali rivolti all’architettura d’interni e alla produzione artistica.

Un ultimo segmento costituito dai prototipi di alcuni tra i migliori neodiplomati dell’Accademia catanese (del biennio specialistico Progettazione Artistica per l’Impresa) completa la rassegna. Sono: Carol Adornetto/Benedetta Monaco/Sebastiano Romano, Alessia Berbera/Maristella Zocco e Serena Gravina/Francesca Seminara, in collettivo, e Laura La Rosa, Davide Midiri e Mary Scalisi, da singoli.

Convegno 19 Ottobre, ore 16

Interverranno:

Orazio Licandro — Assessore ai Saperi, alla Bellezza condivisa e al Turismo del Comune di Catania

Virgilio Piccari — Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Catania

Giovanni Anceschi — Artista e teorico dell’arte, fondatore del Gruppo T

Azalea Seratoni — Storica dell'arte e curatrice

Anna Guillot — Artista e professore presso l’Accademia di Belle Arti di Catania

Rosario Antoci — Artista e professore presso l’Accademia di Belle Arti di Catania

Maurizio Campo — Architetto, per Omphalos Architettura e La Giusa Next

Redattore: RENZO DE SIMONE

——————————————————————————–
Informazioni Evento:
——————————————————————————–

Data Inizio: 07 ottobre 2016
Data Fine: 24 ottobre 2016
Costo del biglietto: Gratuito
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Catania, Palazzo della Cultura
Indirizzo: via Vittorio Emanuele, 121
Città: Catania
Provincia: CT
Regione: Sicilia
Orario: lun-sab 10,00-13,00 16,00-19,00 dom.10,00-13,00
Telefono: 095/7428008
Fax: 095/317878
E-mail: rosa.previti@comune.Catania.it

——————————————————————————–
Dove:
——————————————————————————–

Palazzo della Cultura
Città: Catania
Indirizzo: via Vittorio Emanuele, 121
Provincia: CT
Regione: Sicilia

A piediMezzi pubbliciIn Auto scopri come arrivare

Lascia un commento