VIA L’ALBERO

Urbino, il Ministero ordina al Comune di rimuovere

il «manufatto natalizio» in Piazza delle Repubblica,

ovvero il famigerato “albero di natale” definito da Sgarbi

una «inutile bruttura immorale»

Il critico d'arte: «La prova che è stato commesso un abuso»

ROMA – La Direzione Generale Belle Arti e Paesaggio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo con nota n°31517 del 18.12.2015 (qui allegata) ha ordinato l'immediata rimozione a Urbino «dell'installazione del manufatto, presente in Piazza della Repubblica, per le festività natalizie…».

Secondo il Ministero, in sede di Conferenza dei Servizi, il Comune di Urbino non ha mai chiesto l'autorizzazione al nulla osta rispetto al vincolo di tutela monumentale della Piazza.

Il ministero osserva come il Comune abbia omesso «… la presentazione di un progetto e di una richiesta di autorizzazione per la realizzazione di opere che, seppure provvisorie, il Comune stesso ha qualificato come edili, e comunque comportano un notevole impatto sui manufatti tutelati, Piazza inclusa…»

Sulla base delle osservazioni del Ministero, la Soprintendenza belle arti e paesaggio delle Marche, è stata di fatto “costretta” a chiedere all'Amministrazione comunale «di rimuovere con la massima sollecitudine il manufatto natalizio».

Nemmeno la Soprintendenza osa chiamarlo “albero di natale”.

Sgarbi commenta: «La prova che è stato commesso un abuso»

l'Ufficio Stampa

(Nino Ippolito)

Lascia un commento