Al Senato si celebrano i 70 anni dell’AIG

Roma, 14 dicembre 2015
Al Senato, il Premio A.I.G. “Aldo Franco Pessina”, alla
presenza del Presidente Pietro Grasso, festeggia il 70°
anniversario dell'Associazione sotto il patrocinio del
Senato della Repubblica. Roma, Sala Koch, Palazzo
Madama, giovedì 17 dicembre 2015, ore 16.00
Giovedì 17 dicembre, con inizio alle ore 16.00 (per gli accrediti, indispensabili, rivolgersi al più
presto alla segreteria AIG, chiamando allo 06 4871152 o inviando mail a
sedenazionale@aighostels.it indicando il proprio nominativo, la testata e il numero di tessera
iscrizione ordine), nella Sala Koch, Senato della Repubblica, Palazzo Madama (ingresso piazza
San Luigi dei Francesi, 9) l'Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù festeggia il 70°
Anniversario della sua Fondazione. Un’occasione per l'AIG (e si ritiene, anche per il nostro Paese)
di particolare significato, un appuntamento importante per riflettere sull’impegno, il ruolo, il
significato stesso di A.I.G. e fare contestualmente il punto sull’organizzazione dell’accoglienza e
della ricettività a basso costo in Italia. Ma anche un momento particolare per “festeggiare” chi in
questi anni ha “fatto” l’A.I.G. contribuendo al suo sviluppo ed alla sua crescita, e chi, in un modo o
nell’altro, è stato “vicino” all’Associazione, o si è occupato con particolare impegno di “temi” e
iniziative vicine allo “spirito” di A.I.G.
E' per questa ragione che è stata contestualmente prevista la consegna del Premio “Aldo Franco
Pessina” (intestato al leggendario fondatore dell'AIG) che va ogni volta ad illustri personalità della
cultura, delle professioni e soprattutto del mondo del turismo e del sociale italiano, e che questa
volta sarà consegnato a: Donatella Bianchi, presidente WWF, autrice e conduttrice del programma
“Lineablu”; Bruno Molea, presidente AICS; Luigi Ciatti, presidente Ambulatorio Antiusura;
Ilaria Venturini Fendi, titolare e designer di “Carmina Campus”; Angela Braasch-Eggert
presidente IYHF (International Youth Hostel Federation); Benito Perli, presidente FITUS.
Alla cerimonia, prenderà parte il Presidente del Senato, Pietro Grasso, che ha concesso il
Patrocinio all'iniziativa che si apre con i programmati interventi del Presidente nazionale AIG Anita
Baldi e del Segretario nazionale Carmelo Lentino, affiancati dai Vicepresidenti nazionali
Lamberto Battucci e Filippo Capellupo, con la partecipazione di tutte le Delegazioni regionali e
provinciali di A.I.G col presidente nazionale onorario Vanni Cecchinelli. Modera il giornalista
Roberto Messina, responsabile della Comunicazione di AIG e curatore del libro “La Via degli
Ostelli” (Rubbettino) dedicato alla vita di Pessina. Sono attese varie personalità del mondo politico,
civile, religioso, culturale e professionale italiano.
A.I.G. festeggia dunque settanta anni. Settanta anni con i giovani. Settanta anni per i giovani.
L’Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù, nasceva infatti nel lontano 1945 per iniziativa di
Aldo Franco Pessina, entusiasta e motivatissimo nel contribuire a risolvere una grande necessità
giovanile: la mobilità, il viaggio, l’incontro, lo spostamento. Era l’alba di una nuova epoca a cavallo
di due secoli e gli Ostelli venivano ritenuti giustamente indispensabili in tutt’Europa per uscire dai
singoli microcosmi territoriali e ritrovare i punti cardinali di ogni realtà e di ogni singolo percorso
esistenziale. Nel loro romantico vagare in cerca di tutto o di niente, i giovani chiedevano infatti una
“casa” dove sostare senza spendere una fortuna, uno spazio in cui incontrarsi, un luogo in cui
evadere con la certezza di trovare un clima caldo di libertà, di confidenza, di amicizia e di sicurezza.
Da allora, cento nuove provvidenze sono nate per rispondere a queste esigenze, mentre le realtà già
operative si sono evolute. Così gli Ostelli italiani si sono diffusi, strutturati. Da semplici centri di
ospitalità sono divenuti centri d’incontro: non più con la caratteristica del “rifugio” ma del
“servizio”; con lo spazio e il tempo per il rapporto umano, per riportare l’individuo a contatto con
l’individuo, per far rinascere il colloquio.
Gli Ostelli italiani danno oggi solidità a ciò che è essenziale e tanto semplice da farsi dimenticare.
Questo “ciò”, non è una sigla, non è un istituto, ma un’idea: quella del ponte tra giovane e giovane,
senza confini, senza ostacoli di credo, di razza, di censo. Quella del rapporto tra giovane e natura,
tra famiglia e famiglia, tra nucleo e sempre più ampia comunità.
E’ il caso di ricordare che A.I.G., Ente Morale (DPR 1.6.48), Assistenziale (DM 6.11.59) a carattere
nazionale e senza finalità di lucro, ha per scopo istituzionale la promozione del turismo giovanile
attraverso la realizzazione e la gestione degli Ostelli per la Gioventù e l’attuazione di ogni altra
iniziativa idonea a favorire il miglioramento morale, culturale e fisico della gioventù, mediante la
pratica del turismo, considerato mezzo insostituibile per la promozione sociale dei giovani e per
favorirne la reciproca conoscenza e quindi l’affermazione dei sentimenti universali di pace e di
fraterna solidarietà.
L’AIG è membro ed unico rappresentante per l'Italia della Federazione Internazionale degli Ostelli
per la Gioventù (IYHF) massimo organismo mondiale competente per la ricettività dei giovani, con
status consultivo presso l’UNESCO. Confluiscono nell’IYHF decine di Associazioni Nazionali e
organizzazioni associate o accreditate, presenti in ogni parte del mondo. Ciascuno di essi è
competente per il funzionamento degli Ostelli territorialmente dipendenti (oltre 5.000, con circa 35
milioni di pernottamenti) e per le connesse attività sociali.
Nel corso del 2014 e del 2015 l'AIG ha decisamente rilanciato il suo impegno culturale e sociale,
con l'assai apprezzato progetto dei Laboratori di “OstHello”, e sottoscritto importanti Protocolli di
Intesa mirati a favorire il miglioramento culturale dei giovani attraverso la mobilità e l'accoglienza
per mezzo degli Ostelli. Ha dato altresì vita, assieme all’AICS, all’iniziativa “Accoglienza
Solidale”, voluta per far fronte all’emergenza umanitaria in atto in Italia, con una risposta concreta
ed esemplare per l’ospitalità e l'integrazione dei profughi provenienti da aree di guerra o di grave
disagio sociale.
Con preghiera di partecipazione e diffusione.
Ufficio Stampa A.I.G.
Via Nicotera, 1 – Roma
Tel. 06 4871152
Fax 06 4880492
cell. 393 9430866
www.aighostels.it – ufficiostampa@aighostels.it

Lascia un commento