TERRORISMO Emergenza sicurezza nelle Stazioni. Fiumara, Dir. Centrale protezione FS, a Radio 24: presto varchi anche a Firenze, Venezia, Torino

«Sono nati come un deterrente contro il degrado e sotto questo profilo hanno svolto e stanno svolgendo una funzione effettivamente valida, con una riduzione dei reati di oltre l'80%». In questi giorni di emergenza, i varchi posizionati nelle stazioni di Milano e di Roma stanno diventando anche uno strumento di supporto alle operazioni di sicurezza antiterrorismo. Lo conferma ai microfoni di Cuore e denari Franco Fiumara, Direttore Centrale Protezione Aziendale del gruppo FS, che annuncia: «visti i risultati passeremo anche a Firenze, Torino e Venezia». Bisognerà attendere quanto necessario per «progettazione, acquisizione delle autorizzazioni dalle sovrintendenze, dai Vigili del Fuoco e l'acquisizione del personale che viene formato per la gestione dei varchi».

«I varchi» – ha proseguito Fiumara – «servono a regolare meglio i flussi da e verso i binari; le file – poche e rapide – che si creano ci aiutano a controllare i movimenti delle persone, aiutano la Polizia a dare un'occhiata. Pregherei le persone di pazientare qualche istante, rispettare la fila e rispettare ciò che dicono gli addetti. Sono molto attenti alle persone che transitano. qualche giorno fa a Termini, grazie a questo, la Polizia ha individuato una persona di origini algerine con passaporto falso che è stata arrestata. Il controllo c'è ed è molto forte, l'apprensione della gente anche», ha aggiunto, raccomandando, tra le altre cose, di non lasciare i propri bagagli incustoditi nelle stazioni, per evitare falsi allarmi.

Lascia un commento