ZAIA (PRESIDENTE REGIONE VENETO) A MIX24 SU RADIO 24: PARIGI, ISLAMICI NON SUL BANCO DEGLI IMPUTATI. SCHENGEN HA FALLITO, VA SOSPESO. FORZE DI POLIZIA CON CARTA BIANCA SU AZIONE

(1/3) PARIGI ZAIA (PRESIDENTE REGIONE VENETO) A MIX24 SU RADIO 24: ISLAMICI NON SUL BANCO DEGLI IMPUTATI. NON CONFONDERE CHI PREGA CON CHI SPARA

Il Papa condanna la violenza e l’uso del nome di Dio per la violenza, è una condanna chiara e palese, ma non bisogna generalizzare”. Così il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, intervistato a Mix24 di Giovanni Minoli Radio 24. “Io penso – prosegue Zaia – che chi ha una professione di fede diversa dalla mia non è assolutamente sul banco degli imputati, islamici compresi. Il tema è che non possiamo accettare il terrorismo, l’estremismo islamico che vuole reintrodurre la sharia come fatto obbligatorio nei territori”. “In Veneto – spiega l’esponente della Lega Nord – il nostro rappresentante delle comunità islamiche è stato, penso, tra i primi a condannare i fatti di Parigi. Poi è altrettanto vero che se c’è qualche cellula dormiente questa deve essere scoperta”.

(2/3) PARIGI – ZAIA (PRESIDENTE REGIONE VENETO) A MIX 24 SU RADIO 24: “SCHENGEN HA FALLITO, VA SOSPESO. CHIUDERE LE FRONTIERE ED ESSERE OSSESSIVI NEI CONTROLLI”


Davanti a questi fatti Schengen ha fallito. Bisogna sospenderlo e rivederne le modalità”. E’ questa l’opinione espressa a seguito dei fatti di Parigi dal presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, a Mix24 di Giovanni Minoli Radio 24. E aggiunge “Io penso che sia fondamentale chiudere le frontiere, e quindi essere ossessivi nei controlli da parte di chi entra e ovviamente controllare anche tutti i cittadini che sono qui”.

(3/3) ZAIA (PRESIDENTE REGIONE VENETO) A MIX24 SU RADIO 24: NON SERVE RIEMPIRE COMODINI CON PISTOLE, MA FORZE DI POLIZIA CON CARTA BIANCA SU AZIONE

Io penso che il futuro dei nostri cittadini non sia quello di riempire i comodini delle camere di pistole o porto d’armi, ma sia quello di avere forze di polizia con carta bianca d’agire e leggi più severe”. Così il governatore della Regione Veneto Luca Zaia intervistato a Mix 24 di Giovanni Minoli su Radio 24. E sulla presenza tv di Gianluca Buonanno, che si è presentato esibendo una pistola, Zaia spiega: “Io non lo avrei fatto”.

Franca Piovani – Ufficio stampa Gruppo 24 ORE

Lascia un commento