Calabria, Nesci e Morra (M5s): Regione contraddittoria su decreto nuovi budget sanitari

«È singolare che la Regione Calabria abbia firmato il decreto sui budget 2015 e appena dopo ne abbia richiesto la revoca». Lo dichiarano i parlamentari M5s Dalila Nesci e Nicola Morra, a proposito del decreto numero 80 del 2015, con il quale il commissario Massimo Scura ha disposto i nuovi budget per la sanità privata calabrese.

I due parlamentari aggiungono: «Sembra l’ennesima contraddizione dell’amministrazione Oliverio nella sanità, frutto di una strategia dell’ambiguità che sta caratterizzando da principio la presidenza Oliverio». «Diversamente – proseguono i due parlamentari M5s – dovremmo concludere che in materia di gestione sanitaria, al dipartimento regionale Tutela della salute nessuno spiega a Oliverio le conseguenze dei singoli atti. Se così fosse, si dovrebbe dedurre una possibile alleanza tra il dipartimento e i commissari per il rientro, atta a garantire una gestione verticistica della sanità calabrese, con una continua presa in giro nei confronti di Oliverio».

Nesci e Morra concludono: «Come Cinque stelle presenteremo un’interrogazione parlamentare sul decreto 80, chiedendone la revoca nell’attesa che Oliverio riferisca gli elementi sulla base dei quali ha definito clientelare il provvedimento del commissario Scura».

Dalila Nesci
Cittadina 5 stelle – Deputato XVII Legislatura

Eletta nella Circoscrizione Calabria
Vicepresidente Commissione Politiche Ue
Commissione di Vigilanza Rai

Lascia un commento