Italian Baseball League: presentazione ultimo turno prima faseregular season

Ultimo atto della prima fase della regular season dell’Italian Baseball League (IBL) che deve emettere ancora una sentenza: quale sarà la quarta squadra che accederà alla seconda fase andando a fare compagnia alle già qualificate UnipolSai Bologna, Rimini e Tommasin Padova. La corsa per l’ultimo posto è un testa a testa tra T&A San Marino e Città di Nettuno con la squadra del monte Titano che ha una vittoria di vantaggio e gli scontri diretti favorevoli (3 successi su 4 partite). Una condizione che in caso di arrivo a pari andrebbe a premiare la T&A alla quale sarà quindi sufficiente una vittoria, o anche una sconfitta dei rivali laziali, per garantirsi di proseguire il cammino nella corsa allo scudetto.
L’incrocio (venerdì a Parma e sabato a Serravalle) tra T&A San Marino e Parma sarà quindi il clou della giornata, essendo il nove di Bindi padrone del suo destino.
“Col Parma sono due partite importanti” spiega il manager della T&A Doriano Bindi “Dovremo avere l'approccio giusto e i battitori dovranno rimanere concentrati sia contro i lanciatori stranieri sia con gli italiani”. Con tutta la rosa a disposizione, sono confermati Rodriguez e Andrea Pizziconi come partenti. Qualche cambio nel line-up è preannunciato per sabato sera solo in caso di qualificazione già raggiunta.
In casa Parma rimane in dubbio fino all’ultimo, causa una botta al polso, il catcher Deotto, mentre il manager Gerali conferma Acosta come partente insieme a Rivera. “Avremo di fronte un San Marino agguerrito che proverà a chiudere i conti subito nella prima gara, noi dovremo provare a giocare la nostra partita” sottolinea il manager ducale.
L’altro campo su cui si decidono le sorti dei playoff sarà il “Gianni Falchi” di Bologna dove i padroni di casa dell’ UnipolSai ricevono il Città di Nettuno.
“Non tocca più solo a noi, non ci basta vincerne due per andare avanti” sottolinea il gm laziale Alfonso Gualtieri “Dipende anche dal San Marino ed è per questo che giocheremo con tranquillità”. L’unica combinazione che infatti potrebbe regalare la seconda fase alla squadra di Trinci sarebbe una doppia affermazione laziale contestualmente ad un doppio ko del San Marino. Per le sfide in terra emiliana Trinci dovrà rinunciare a Caradonna, sostituito in campo esterno da Murari, e si affiderà ad Estrada e Ularetti come lanciatori partenti.
In casa Fortitudo clima sereno ma vietato abbassare la guardia. “Dobbiamo rimanere sul pezzo e sapere che se si molla qualcosa è poi difficile riprenderselo” sottolinea il manager Marco Nanni “Comunque dobbiamo mantenere tutti pronti e allenati per il proseguo del campionato per questo motivo ci saranno più rotazioni studiate a tavolino che dovute ad esigenze delle partite”. Assenti Russo e De Santis, i partenti saranno Fleming e Panerati, che ha recuperato da una contrattura alla spalla.
Nel derby romagnolo con i Knights (venerdì a Godo e sabato a Rimini), il Rimini dovrà rinunciare a Bertagnon che sta recuperando dall'infortunio e dietro il piatto di casa base si alterneranno Cit (nella gara riservata al lanciatore straniero) e Mundarain (in quella dell'italiano). Olmedo potrebbe avere una partita di riposo con Fabbri utilizzato come interbase. Zileri, invece, difenderà il cuscino di prima base al posto di Mazzanti, il cui impiego è ancora in dubbio, mentre Paul Macaluso, nonostante il matrimonio, sarà della serie. I lanciatori partenti saranno Candelario e Richetti. “Scenderemo lo stesso in campo per vincere” afferma Munoz “Ma voglio cercare di dar riposo a tutta la squadra, in special modo a quei giocatori alle prese con qualche problema fisico, anche per quanto riguarda i lanciatori”.
“Mi aspetto sicuramente una reazione da parte dei ragazzi” afferma il manager del Godo Fuzzi “Anche per arrivare nel migliore dei modi all'appuntamento con la Coppa Italia”. Formazione tipo per i Goti con le conferme di Uviedo e Galeotti come lanciatori partenti.
Chiude il settimo turno di ritorno della IBL la sfida di Roma all’Acquacetosa tra l’Angel Service Nettuno2 e Tommasin Padova.
“Il morale del gruppo è alto” dichiara il manager D'Auria “E anche nell'ultimo turno abbiamo mostrato un buon baseball. Nella Coppa Italia avremo l'occasione per dimostrare appieno tutto il nostro valore e concludere così il 2015 in bellezza”. Nessuna assenza tra le fila del Nettuno2 che si presenterà con la stessa formazione della scorsa settimana affidando la palla di partente a Gonzalez nella prima partita. Per la gara dei lanciatori ASI Taschini appare in vantaggio sugli altri pitcher italiani.
Il manager del Tommasin Padova Khelyn Smith guarda alla seconda fase “Ora dobbiamo lavorare bene in vista dell'inizio dei playoff e, per questo motivo, andiamo a Roma per vincere entrambe le partite”. In quest’ottica Calero verrà impiegato come partente, sabato sera, mentre per la prima sfida i veneti si affideranno ai lanciatori ASI con Faccini ad aprire la partita. Prevedibile, inoltre, l'utilizzo di Nosti solo in gara uno, con Medoro pronto a sostituirlo all'esterno nella seconda partita.
In campo venerdì 3 luglio ore 20.30
Parma-T&A San Marino (arbitri: Mariella, Galizia, Grassi)
Godo Knights-Rimini (Macchiavelli, Fabrin, Costa)
Angel Service Nettuno2-Tommasin Padova (Fabrizi, Menicucci, Spera)
UnipolSai Bologna-Città di Nettuno (Filippi, Fiorini, Caser)
In campo sabato 4 luglio ore 20.30
T&A San Marino-Parma (Bastianello, Sina, Macchiavelli)
Rimini-Godo Knights (Costa, Cicconi, Fabrin)
Angel Service Nettuno2-Tommasin Padova (Spera, Fabrizi, Menicucci)
UnipolSai Bologna-Città di Nettuno (Fiorini, Filippi, Caser)
Classifica
UnipolSai 808 (21-5)*; Rimini 654 (17-9)*; Tommasin Padova 615 (16-10)*; T&A San Marino 538 (14-12); Città di Nettuno 500 (13-13); Angel Service 346 (9-17)^; Godo Knights 308 (8-18)^; Parma 231 (6-20)^.

Lascia un commento