Roma 2013: III Municipio – Ater, gradiremmo gestione trasparente

Leggiamo un post su facebook della Consigliera Anna Punzo del PD.”Per gradire a chi parla di morosità incolpevole”.Lascia un po' esterrefatti questa affermazione della Consigliera piddina.Nelle righe sembra voglia riferirsi al titolo dell'articolo “Numeri da Ater: pagano affitti da 7,50 euro al mese. E sono i più morosi”Però, leggendo l'articolo, notiamo che all'interno sono riportate una serie di fatti e dati molto allarmanti che evidenziano lo stato di malessere della popolazione e la malagestione del patrimonio abitativo da parte dell'Ente ATER.Vorremmo ricordare alla consigliera Punzo che chi paga 7,50 euro al mese all'interno della case ATER e chi vive con la pensione sociale: 448,52 euro per 13 mensilità (http://www.inps.it/portale/default.aspx?itemdir=10018).Forse la Punzo, insieme al suo “partito”, vorrebbe far pagare a chi vive di sola pensione sociale un canone di mercato? Le ricordiamo allora qualcosa che riguarda le pratiche abitative dei suoi colleghi (non vi po!
tete più chiamare compagni) http://tg-talenti.blogspot.it/2011/03/proposito-della-parentopoli-romana-e.html ove si evidenzia come si perpetui quel cambiamento di mentalità che avviene, come nel più classico dei romanzi di Verga, quando si arriva ad una “svolta”Dunque la soluzione del problema è ben oltre quanto impropriamente scritto dalla consigliera Punzo; e la soluzione passa attraverso una CRISTALLINA GESTIONE DELL'ATER per TUTELARE CHI VERAMENTE HA BISOGNO, smascherando i soliti del P.D. “Paraculi del Domicilio”.Cosa che questa amministrazione dimostra di non saper fare. O non vuole farlo?Noi, nel frattempo, per tutelare le fasce più deboli, abbiamo presentato una mozione per il blocco degli sfratti.MoVimento 5 Stelle Roma – III MunicipioSeguici su Facebook

Leggi e commenta

Lascia un commento