Con Atac un Febbraio di emozioni al Teatro India

Dal 17 al 22 il drammaturgo argentino Rafael Spregelburd propone due folgoranti atti unici sulla fine dell’arte e sui nonsense della burocrazia. Dal 20 al 22 Leonardo Capuano in Bilal racconta la tragedia dell’emigrazione clandestina, a partire dall’omonimo libro del giornalista dell'Espresso Fabrizio Gatti sulla gravissima emergenza umanitaria che coinvolge quasi l'intero continente africano e tutti noi. Febbraio a India si conclude con Suzannah, Io sono il vento e Inverno, un trittico di spettacoli omaggio a Jon Fosse, il drammaturgo norvegese tradotto in più di quaranta lingue.

Lascia un commento

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy