Roma 2013: Gestione delle entrate acefala e mancato incasso per errori nelle basi dati catastali

Con una percentuale di errore stimabile tra il 30% e il 35% dei dati catastali, il mancato introito per le casse comunali relativo alle imposte sui beni immobili potrebbe raggiungere i 200 milioni di euro l'anno. L'aspetto più preoccupante, però, è una vera e propria mancanza di governance del sistema informativo legato alla gestione del processo relativo alle entrate capitoline: “questo lo incasso io o lo incassi te?” è ciò che a volte si chiedono le diverse strutture della macchina amministrativa capitolina. In pratica, anche quando il lavoro all'interno dei singoli dipartimenti è efficace ed efficiente, la macrostruttura non funziona a causa del suo scarso coordinamento. Queste sono alcune delle informazioni che sono state discusse durante la commissione odierna, insieme al Presidente e al Direttore della fiscalità immobiliare di Aequaroma e al Capo Dipartimento Risorse economiche di Roma Capitale.

Leggi e commenta:

Lascia un commento