LETTERA DI UN GENITORE (CHE SAREI IO) AL SINDACO COZZOLINO

Caro Sindaco,
ho saputo da mia figlia che la sua scuola, la media Galice di Campo dell'Oro, resterà chiusa per tre giorni. Nei giorni scorsi i riscaldamenti sono stati spenti. Alla base della chiusura vi è l'impossibilità di ripristinare una temperatura ambiente idonea allo svolgimento delle lezioni. So, perchè ho consultato l'albo pretorio, che il bando per “manutenzione straordinaria” degli impianti di riscaldamento di molte scuole, tra cui la Galice, è stato pubblicato solo poco tempo fa. Non ci voleva un genio per capire che questi interventi andavano fatti prima dell'inverno. Oggi sono stato in comune per parlare di persona con te. Eri in conclave con i dirigenti per risolvere il problema. Va bene. Torno a casa rincuorato e scopro che in realtà la scuola è stata addirittura chiusa. Suppongo che la riunione sia stata disastrosa, visto l'esito estremamente negativo. Ora io voglio essere costruttivo e mi chiedo: perchè nessuno ci ha pensato prima? Eppure che l'inverno arrivi è cosa ovvia. E' altrettanto ovvio che in inverno faccia freddo e che le scuole vadano riscaldate. Mi rendo anche conto che tu, come sindaco, non puoi essere uno trino ed onnipresente su ogni questione. Ma il tuo assessore alla scuola dov'era, dormiva?

Caro sindaco, troppa gente nella tua amministrazione dorme in piedi. Troppa gente è solo chiacchiere e distintivo. Ora due sono le strade possibili da percorrere: o la finite di giocare ai piccoli grilli studiosi e iniziate ad amministrare sul serio o vi fate da parte. Non ci sono terze possibilità.

Mario Michele Pascale, stavolta in veste di semplice genitore

Lascia un commento