L’isola di Lampedusa

L’isola di Lampedusa, insieme a Linosa e a Lampione, appartiene all’arcipelago delle Pelagie. Si trova nel Mar Mediterraneo e fa parte della provincia di Agrigento. L’isola ha un’estensione di circa 20 kmq ed è più vicina alla Tunisia e a Malta che non alla Sicilia.
E’ dotata di un aeroporto e di un porto e con i suoi oltre 6.000 abitanti è il territorio più meridionale d’Italia.
Dalla zona del porto la prima spiaggia che si incontra è quella della Guitgia e proseguendo oltre si raggiungono Cala Croce e Cala Madonna, splendide spiagge ben attrezzate. Dirigendosi verso la Baia della Tabaccara si raggiungono l’isola dei Conigli, un isolotto oggi area protetta della Riserva orientata Isola di Lampedusa con la vicina spiaggia dei conigli tra le 10 spiagge più belle del mondo. La spiaggia delle meraviglie è una lunga distesa di sabbia finissima circondata dal mare di color turchese e può essere raggiunta solo a piedi attraverso un sentiero immerso nel verde. Non esistono altri modi per raggiungerla anche perché le imbarcazioni non possono avvicinarsi oltre un certo punto. Lì è possibile noleggiare lettini e ombrelloni oppure stendere un asciugamano nella spiaggia libera. Alcuni chioschi vendono bibite e panini. La spiaggia dei conigli è un sito di ovo deposizione della tartaruga marina Caretta Caretta, specie oggi minacciata. Tra maggio e agosto, nelle ore notturne, le tartarughe raggiungono la spiaggia siciliana per deporvi le uova.
Un altro luogo di grande bellezza è Cala Pulcino anch’essa accessibile a piedi oppure via mare fino ad un certo punto e poi raggiungibile a nuoto. Si trova dopo la spiaggia dei conigli e il sentiero per raggiungerla, lungo circa 6 km andata e ritorno, è un canyon che si snoda attraverso la macchia mediterranea. E’ consigliabile portarsi da mangiare e da bere e percorrere la discesa e la salita nelle prime ore della mattina o verso il tardo pomeriggio. Dall’altra parte dell’isola si trovano Cala Francese, Cala Pisana e Cala Creta mentre dal porto si possono prendere le barche per il giro dell’isola.
Lampedusa ha un bel centro storico che è rappresentato dalla Via Roma una lunga strada dello shopping con molti negozi di souvenir, abbigliamento, gioiellerie, bar, ristoranti.
La prima cosa che colpisce una volta giunti sull’isola sono le macchine che circolano. Si tratta di macchine aperte tipo Mehari o altre vecchie vetture che possono essere noleggiate nei numerosi autonoleggi. Sembra di essere a Cuba! In alternativa lo scooter, la bicicletta o l’autobus.
Nella zona del porto da non perdere l’ospedale dove sono ricoverate le tartarughe Caretta Caretta, protette dal WWF, malate oppure ferite dagli scafi delle imbarcazioni, è davvero toccante!

Lascia un commento