ECPAT: SCARSA DIFFUSIONE DELL’EDUCAZIONE SESSUALE NELLE SCUOLE SECONDARIE. CHIEDIAMO AL MIUR E AL MINISTERO DELLA SALUTE DI INCREMENTARE I PERCORSI DI SENSIBILIZZAZIONE

Oggi e ieri rappresentano 2 date importanti. Il primo dicembre è la giornata mondiale contro l’Hiv. E il nostro Paese, con oltre 1000 decessi l’anno, si guadagna la maglia nera in Europa occidentale. I dati che emergono da un’indagine condotta dall’Eurisko preoccupano: l’80% infatti degli italiani ritiene di non essere a rischio di contrarre l’Aids e il 60% pensa che l’infezione riguardi esclusivamente i tossicodipendenti e gli omosessuali. Solo il 35% dei ragazzi e delle ragazze in Italia usa abitualmente il preservativo e appena il 29% dichiara di aver fatto il test dell’Hiv.

Mentre oggi, 2 dicembre, è la giornata internazionale per l'abolizione della schiavitù per ricordare -il 2 dicembre 1949- la data di approvazione da parte dell'Assemblea generale della Convenzione delle Nazioni Unite per la repressione del traffico di persone e dello sfruttamento della prostituzione.

ECPAT coglie l’occasione di queste due giornate per rinnovare il suo impegno quotidiano e per ribadire la necessità di intensificare tutti i possibili percorsi di prevenzione sia in ambito socio-relazionale che medico-sanitario per raggiungere risultati nel breve termine.

Non dimentichiamo e abbandoniamo tutti i bambini vittime di sfruttamento sessuale che spesso sono costretti ad avere rapporti non protetti e che sono esposti inevitabilmente al rischio di contrarre l'AIDS o altre malattie sessualmente trasmissibili . Quegli adulti che hanno rapporti sessuali a pagamento commettono un grave reato e calpestano definitivamente il diritto alla vita di questi bambini.

ECPAT esprime una certa preoccupazione in merito alla scarsa diffusione dell'educazione sessuale nelle scuole secondarie. Chiediamo al Miur e al Ministero della Salute l’urgenza di incrementare questi tipi di percorsi di sensibilizzazione.

Ribadiamolo oggi e non dimentichiamolo domani, quando i riflettori si spegneranno sul senso di queste due giornate.

www.ecpat.it

Consuelo Cagnati
Ufficio stampa
ECPAT Italia Onlus
stampa@ecpat.it
tel: 06.97277372
mobile: 3479341680

Lascia un commento