CONSIGLIO ORDINE AVVOCATI DI ROMA

CONSIGLIO ORDINE AVVOCATI DI ROMA

C O M U N I C A T O

In data 10 novembre 2014 è stata pubblicata nel Supplemento Ordinario della Gazzetta Ufficiale la Legge n. 162/14 di conversione del D.L. n. 132/14 (Misure urgenti di degiurisdizionalizzazione ed altri interventi per la definizione dell’arretrato in materia di processo civile).

L’art. 1 del D.L. n. 132/14 conv. in L. 162/14 prevede la possibilità che i procedimenti pendenti avanti ai Giudici di 1° e 2° grado possano essere trasferiti, su istanza congiunta delle parti, ad un collegio arbitrale.

I componenti del collegio arbitrale saranno “individuati concordemente dalle parti o dal Presidente del Consiglio dell’Ordine, tra gli avvocati iscritti da almeno 5 anni nell’albo dell’ordine circondariale che non hanno subito negli ultimi 5 anni condanne definitive comportanti la sospensione dall’albo e che, prima della trasmissione del fascicolo, hanno reso una dichiarazione di disponibilità al Consiglio”.

La detta normativa entrerà in vigore a partire dal prossimo 11 dicembre 2014.

È pertanto onere del Consiglio predisporre un apposito elenco degli iscritti che manifestino la propria disponibilità ad esser nominati quali arbitri.

Alla luce di quanto sopra sul sito istituzionale dell’Ordine sarà messo online orientativamente dal 24 novembre 2014 un apposito form attraverso il quale inserire la propria disponibilità.

Si invitano tutti i Colleghi a non inviare dichiarazioni in forma cartacea, precisando che non saranno prese in considerazione domande presentate in modalità differenti da quella telematica.

Il Consigliere Segretario Il Presidente

Pietro Di Tosto Mauro Vaglio

Lascia un commento

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy