Roma 2013: SCUOLA – M5S, LE VITTORIE DEI CITTADINI E L’ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA

Questo prima anno di Consiliatura è stato particolarmente duro sul versante scuola: i cittadini hanno visto servizi tagliati, tariffe aumentate, soliti problemi con le liste d'attesa, materiali mancanti, scuole fatiscenti, insegnanti precarie, scioperi, pulizie, trasporto…

Ma loro per primi non si sono arresi e, sottoponendoci alcuni problemi, hanno contribuito all'ottenimento di questi successi:

– 8 x 1000 ALL'EDILIZIA SCOLASTICA: attuazione della norma che prevede la facoltà, per i cittadini, di contribuire mediante il versamento dell'8×1000, a destinare fondi all'edilizia scolastica. Grazie alla costante sinergia ed al lavoro coordinato del gruppo M5S in Parlamento ed in Comune, i fondi dell'8 x 1000 per gli interventi concernenti l'edilizia scolastica sono diventati priorità per i lavori dell'Assemblea Capitolina. L'opportunità rappresentata dall'utilizzo di questi fondi è stata troppo importante per essere sprecata a causa dei “tempi lunghi” della politica: il M5S ha chiesto, quindi, il rispetto del termine del 30 settembre 2014, indicato dalla nuova normativa, per l'invio delle richieste da rivolgere alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con l'indicazione delle strutture interessate ad ottenere i predetti contributi e l'avvio di un censimento sullo stato degli edifici scolastici della Capitale, come peraltro indicato nel programma del Movimento.

– proroga dei termini per la richiesta dei BUONI LIBRO ed estensione della procedura anche ai CAF: semplificazione delle procedure informatiche a carico ei cittadini e proroga del termine per inoltrare le richieste. Il gruppo capitolino M5S in data 23 settembre 2014 ha presentato una mozione per impegnare Sindaco e Giunta a rendere effettivi i diritti dei cittadini in merito alla questione dei buoni libro. A fronte dei sacrosanti principi espressi dal dettato normativo, (CAD – Codice dell'Amministrazione Digitale) i consiglieri del M5S sono stati firmatari della mozione che ha rilevato che tutto l'iter di presentazione delle richieste per l'ottenimento del buono libro seguiva una procedura informatizzata troppo complessa e che richiedeva il possesso di adeguate conoscenze informatiche. Pertanto a fronte di una possibile esclusione di tanti cittadini al diritto di accedere al buono libro a causa di oggettive difficoltà nell'avviare o nel portare a termine il complesso iter a!
mministrativo digitale, si è chiesto al Sindaco ed alla Giunta di impegnarsi per predisporre uffici capitolini a supporto dell'utente attivando un accordo con i CAF che potranno garantire ai cittadini una collaborazione territorialmente decentrata affinché tutti possano avere la possibilità di accedere attraverso la procedura informatica prevista. Il termine è stato prorogato al 15 novembre ed i CAF sono stati abilitati.

– riapertura del termine per presentare domanda di ESENZIONE / RIDUZIONE DELLE QUOTE MENSA: a causa di un guasto informatico centralizzato nonché della concomitante scadenza per la reputazione dei modelli ISEE molti cittadini non sono riusciti a rispettare la scadenza del 30 settembre per la presentazione delle domande di esenzione o riduzione della quota mensa. Abbiamo, quindi, presentato una mozione per chiedere la riapertura dei termini. Siamo in attesa di avere conferma dell'avvenuta attuazione della mozione conoscere i nuovi termini.

– avvio tavolo in Commissione Scuola per SOSPENSIONE nell'a.s. 2014-2015 degli AUMENTI TARIFFE SCOLASTICHE (trasporto e quota nido), oltre all'abolizione generalizzata dell'ESENZIONE DEL TERZO FIGLIO: non potendo presentare in Aula questa mozione a causa del parere contrario del PD (che avrebbe, evidentemente, votato contro gli aumenti decisi con il bilancio), i consiglieri M5S hanno ottenuto l'avvio del tavolo di confronto presso la Commissione Scuola per poter sospendere gli aumenti e l'abolizione generalizzata dell'esenzione per il corrente anno scolastico.
“Abbiamo ricordato all'assessore di sinistra, evidentemente non molto preparata sul punto, che se l'equità contributiva si fonda sull'art. 53 della Costituzione in base al quale tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva, l'Amministrazione deve tenere in considerazione quanto stabilito anche dall'art. 31 della Carta Fondamentale che sancisce l'obbligo per la stessa Amministrazione di agevolare con misure economiche e altre provvidenze la formazione della famiglia e l'adempimento dei compiti relativi, con particolare riguardo alle famiglie numerose”.

– problema delle insegnanti di 3° e 4° fascia vs. vincitori e idonei del concorsone: abbiamo chiesto un parere all'Avvocatura per capire quale categoria dovesse prevalere nell'assegnazione dei nuovi incarichi. L'Avvocatura, che si è guardata bene dal rilasciare un parere scritto, ha tuttavia acconsentito ad un confronto diretto durante il quale ha chiaramente affermato la prevalenza dei vincitori e degli idonei di concorso. Premesso questo, eravamo riusciti a concordare con l'Ass. alla Scuola, Dott.ssa Cattoi, l'avvio di percorsi professionalizzanti per le insegnanti di 3° e 4° fascia escluse dal concorso. Ad oggi, tuttavia, non sembra che tali attività siano partite quindi, abbiamo reputato interrogazione per capire se l'Assessore intenda dare seguito alle promesse fatte.

– problema topi, scarafaggi, serpenti nelle scuola: abbiamo depositato una mozione urgente per chiedere di effettuare senza indugio gli interventi necessari al ripristino delle normali condizioni igienico-sanitarie;

Non siamo miopi: vediamo bene che le scuole continuano a cadere a pezzi, i genitori debbono portare il materiale didattico e di supporto necessario, gli insegnati sono sul piede di guerra, le liste d'attesa si allungano, per menzionare solo alcun problemi.

Su molti altri temi stiamo già lavorando e sul resto… aspettiamo voi!

Il nostro ruolo è e continuerà ad essere questo: lavorare sui problemi concreti grazie alle vostre segnalazioni e alle vostre idee e proposte. Insieme possiamo ottenere ottimi risultati! Grazie a tutti

Leggi e commenta:

Lascia un commento