Grande Madre Band, Baska, Skull Cowboys, Teatro Popolare – Proseguono le Attività  Culturali in Sardegna

L'Età delle Rivoluzioni in Sardegna – (Ivo Murgia, Frantziscu Casula, Gianluca Medas, Grande Madre Band) – Giovedì 29 Maggio 2014 – Guasila (CA)

SARDU

SA DIE DE SA SARDIGNA – SU TEMPUS DE IS FURRIADAS IN SARDIGNA

Giòbia su 29 de Maju de su 2014 a is 7:00 de a merii e a is 9:00 oras a su noti
Teatru de is Fradis Medas – Pratza de su Comunu 1 – Guasilla (CA)

A is 7 de a merii – Is Tres Annus de sa Furriada Sarda – Su Tempus de is Furriadas in Sardigna
Ivo Murgia intervistat a Frantziscu Casula

A is 9 oras a su noti – La Grande Madre – Contus e Cantus de s’Ìsula – Sa Furriada Sarda de Gianluca Medas
Spetàculu de contus cun Cantus e Mùsicas
Assòtziu Fillus de Arti Medas
Gianluca Medas – boxi
Grande Madre Band – mùsicas originalis
(Andrea Congia – ghitarra clàssica; Mauro Spiga – strumentus de su connotu sardu; Marco Loddo – bàsciu elètricu; Roberto Matzuzzi – bateria/percussionis)

Me in Guasilla su segundu atòbiu po Sa Die
Giòbia su 29 de maju me in su Teatru de is Fradis Medas acabant is atòbius cuncordaus de is Fillus de Arti Medas po Sa Die de Sardigna. Sa furriada sarda contras su guvernu malu piemontesu est su coru de s’atòbiu culturali e de su spetàculu

Torra cultura e spetàculu me in Guasilla in sa segundu dii po Sa Die de sa Sardigna. Apustis de su primu atòbiu, un’omàgiu a sa figura de Giuanni Maria Angioy, s’Assòtziu Fillus de Arti Medas nd’at cuncordau un’atru intitulau “Sa Die de Sa Sardigna – su Tempus de is furriadas in Sardigna”. S’atòbiu, chi est su 29 de maju me in su Teatru de is Fradis Medas de pratza de Municìpiu 1, est aprontau cun s’agiudu de sa L.R. 44/1993 po is fainas de su 2014 po afestai Sa Die de Sa Sardigna.

SU PROGRAMA – Sa dii est partzia in duus momentus. A is 7 s’arrexonada intitulada “Is Tres annus de sa furriada sarda – Su Tempus de is furriadas in Sardigna”. Nci ant a essi duus spertus de lìngua sarda cumenti a s’operadori culturali Ivo Murgia e su stòricu e scridori Frantziscu Casula. A is 9 oras (h 21) s’arrexonada at a spaciai po lassai su logu a su spetàculu teatrali de La Grande Madre – Contus e Cantus de s’Ìsula – Sa Furriada Sarda, contus cun cantus e mùsicas scrita e interpretada de Gianluca Medas, cun s’acumpangiamentu musicali de sa Grande Madre Band (Andrea Congia – ghitarra clàssica; Mauro Spiga – strumentus de su connotu sardu; Marco Loddo – bàsciu elètricu; Roberto Matzuzzi – bateria/percussionis). Su spetàculu est fundau asuba de unu tempus stòricu de importu mannu po su pòpulu nostu: sa grandu batalla contras a su guvernu malu piemontesu, sèmpiri castiendi is cambiamentas polìticas, econòmicas e socialis, lestras e fungudas, chi megànt de acontessi in totu s’Europa e in su mundu.

Su Spetàculu
Unu viagiu in sa Stòria, in is contus, in sa poesia e in su connotu sardu po contai a totus su coru de s’Ìsula nosta. Unu tretu tristu e finas praxerosu intra fueddu e mùsica, in is arrexinas fungudas, antigas e pretziadas de sa terra nosta. Arregordu, identidadi, su fai parti a una terra e s’annùgiu s’amisturant apari cun su contai animosu de Gianluca Medas e is mùsicas incantadoras de sa Grande Madre Band ghiada de Andrea Congia. Po contai sa mama chi donniunu de nosu, mancai atesu, no podit scaresci: sa Sardigna.

Su Progetu Editoriali
La Grande Madre est unu spetàculu chi pinnigat apari cosa meda, unu tretu a prus mèdius po contai sa cultura populari cun formas artìsticas diferentis. De su spetàculu a sa televisioni: su contu de su pòpulu. In martzu de su 2014 benit a essi unu programa de Videolina, scritu de Gianluca Medas cun s’agiudu de Tore Cubeddu e sa regia de Angelo Palla. Intra contus, cantus, mùsicas e ballus, un’amisturìtziu de testimonias literàrias e stòricas. Sa fèmina, sa vida de is pastoris e de is messajus, sa stòria, su sacru e su profanu de sa Sardigna funt is temas chi ndi faint bessiri a luxi su connotu.

Sa Furriada Sarda
Unu tempus stòricu de importu mannu po su pòpulu nostu: sa grandu batalla contras a su guvernu malu piemontesu, sèmpiri castiendi is cambiamentas polìticas, econòmicas e socialis, lestras e fungudas, chi megànt de acontessi in totu s’Europa e in su mundu. Contras a is privilègius feudalis: comunidadis, protagonistas, acadessimentus chi incapitant de arrepenti marchendi una simana anca is cambiamentas chi podiant sutzedi funt stètias frimadas candu fiant nascendi. Sa furriada sarda: ideas e speras de libertadi, su bratzolu de unu cras chi podiat essi faineri e arrespunsàbili.

IS PROFESSORIS E IS ARTISTAS

Assòtziu Fillus de Arti Medas
Est nàsciu in su 1990 de un’idea de Gianluca Medas e est mandendi ainnantis unu progetu anca Cultura Populari, Teatru e Mùsica funt is fainas prus de importu. Paricis progetus funt nàscius in su tempus e ant donau a sa Cumpangia s’arreconnoscimentu de su Ministèriu de sa Cultura de sa Repùbrica Italiana. In mesu de is fainas prus giòvunas, tres arrassìnnias de grandu importu culturali: Su Festival de sa Stòria, s’Arrassìnnia Famìllias de Arti e Significante – arrassìnnia de Spetàculu intra Fueddu e Mùsica.

Ivo Murgia
S’est laureau in Psicologia me in s’Universidadi de Casteddu e at sighiu sa formatzioni sua cun d-unu Master de segundu livellu in “Approcci interdisciplinari nella didattica del Sardo”. Spertu de Poesia, Tradusidori, Autori e Curadori de paricis lìburus po su manìgiu e po s’afortiamentu de sa Lìngua Sarda, at presentau programas de s’arràdiu e scritu po medas giornalis. At traballau in su Portalitu de sa Lìngua Sarda de sa Provìncia de Casteddu e de atrus comunus aingìriu de Casteddu, at coidau paricis Progetus Culturalis e traballau cun atoris e artistas sardus.

Frantziscu Casula
Nàsciu in Ollollai (NU) in su 1945, laureau in Stòria e Filosofia me in s’Universidadi de is Stùdius de Roma. Professori de matèrias literàrias e de Stòria, at imparau Lìngua Sarda in paricis scolas de s’Ìsula. At pubricau lìburus meda in sardu de contus e contixeddus e una pariga de vidas de personàgius famaus. Consilleri po sa lìngua sarda in s’Assessorau a s’imparu pùbricu e sa sienda culturali de sa Regioni Sarda, at fatu parti a s’Osservatòriu Regionali de sa Lìngua e sa Cultura Sarda.

Gianluca Medas
Regista, contadori, scridori, atori e autori at fatu de totu in sa comunicatzioni, mandendi ainnantis una circa chi movit de su teatru a sa televisioni, passendi de s’editoria e su cìnema. Ndi benit de s’ùnica Famìllia de Arti Sarda, sa de is Medas, giai de su 1985 est traballendi po allogai su connotu artìsticu de s’aredeu cosa sua, aprofunendi su Teatru Contau e faendi progetus nous acapiaus a sa Cultura Populari.

Andrea Congia
Laureau in Filosofia est laurendisì in Etnomusicologia in su Cunservatòriu de Casteddu. Est ghitarrista (ghitarra clàssica, baritonu e fretless), autori e sonadori in parcis trumas de mùsicas sperimentali Nigro Minstrel, Mascherada, Antagonista Quintet, Crais Trio, Baska, Hellequin, Orchestrina dei Miracoli, Gastropod, Skull Cowboys, Grande Madre Band. De annus est faendi unu caminu po pinnigai apari Fueddu e Mùsica, traballendi cun tantis artistas in campu musicali e teatrali, prus de totu faendi su diretori artìsticu de s’Arrassìnnia de Spetàculu Significante.

Grande Madre Band
Nàscia in su 2013 cumenti a progetu artìsticu de su spetàculu “La Grande Madre – Contus e Cantus dall’Isola”, custa truma bolit pinnigai apari su sètiu de sa mùsica occidentali cun is strumentus musicalis de su connotu sardu, po torrai a mirai sa traditzioni de manera biatza. In sa truma, fundada de Andrea Congia (ghitarra clàssica), ddui sonant Mauro Spiga (sulitus, launeddas, trunfas, sonetu a buca), Marco Loddo (bàsciu elètricu) e Roberto Matzuzzi (bateria/percussionis).

In Facebook: https://www.facebook.com/events/695975170464234

Scedas e Cuntatus
Assòtziu Fillus de Arti Medas
Cuncòrdiu: Carla Erriu – 345.3199602 – info@figlidartemedas.org
Ofìtziu Imprenta: Matteo Mazzuzzi – 334.1107807 – ufficiostampa@figlidartemedas.org

www.figlidartemedas.org

Furriau in Sardu de Ivo Murgia

——————————————————————————–

ITALIANO

SA DIE DE SA SARDIGNA – L'ETA' DELLE RIVOLUZIONI IN SARDEGNA

Giovedì 29 Maggio 2014 – Ore 19:00 e ore 21:00
Teatro Fratelli Medas – Piazza Municipio 1 – Guasila (CA)

Ore 19:00 – Il Triennio Rivoluzionario Sardo – L'Età delle Rivoluzioni in Sardegna
Ivo Murgia intervista Frantziscu Casula

Ore 21:00 – La Grande Madre – Contus e Cantus dall’Isola – La Rivoluzione Sarda di Gianluca Medas
Spettacolo di Narrazione con Canti e Musiche
Associazione Figli d’Arte Medas
Gianluca Medas – voce
Grande Madre Band – musiche originali
(Andrea Congia – chitarra classica; Mauro Spiga – strumenti tradizionali sardi; Marco Loddo – basso elettrico; Roberto Matzuzzi – batteria/percussioni)

A Guasila secondo appuntamento dedicato a Sa Die
Giovedì 29 maggio al Teatro Fratelli Medas si conclude il ciclo di due appuntamenti organizzato da Figli d’Arte Medas e incentrato su Sa Die de sa Sardigna. La rivoluzione sarda contro il malgoverno piemontese al centro dell’incontro culturale e di spettacolo

Ancora cultura e spettacolo a Guasila nella seconda giornata dedicata a Sa Die de sa Sardigna. Dopo il primo incontro, un omaggio alla figura di Giovanni Maria Angioy, l’Associazione Figli d’Arte organizza un nuovo evento dal titolo “Sa Die de Sa Sardigna – l’Età delle Rivoluzioni in Sardegna”. L’appuntamento, previsto per giovedì 29 maggio al Teatro Fratelli Medas di piazza Municipio 1, è realizzato con i contributi della L.R.44/1993 per le attività del 2014 inerenti le celebrazioni de Sa Die de sa Sardigna.

IL PROGRAMMA – La giornata è suddivisa in due momenti. Alle ore 19 il convegno dal titolo Il Triennio Rivoluzionario Sardo – L’Età delle Rivoluzioni in Sardegna. Prevista la partecipazione di due esperti di lingua sarda come l’operatore culturale Ivo Murgia e lo storico e scrittore Frantziscu Casula. Alle ore 21 il dibattito lascerà spazio alla rappresentazione teatrale La Grande Madre – Contus e Cantus dall’Isola – La Rivoluzione Sarda, narrazione con canti e musiche scritta e interpretata da Gianluca Medas con l’accompagnamento musicale della Grande Madre Band (Andrea Congia – chitarra classica; Mauro Spiga – strumenti tradizionali sardi; Marco Loddo – basso elettrico; Roberto Matzuzzi – batteria/percussioni). Lo spettacolo è incentrato su un importante momento storico per il nostro popolo: la significativa lotta collettiva contro il malgoverno piemontese nell’orizzonte delle rapide e profonde trasformazioni politiche, economiche e sociali in atto in tutta Europa e nel Mondo.

Lo Spettacolo
Un viaggio nella Storia, nella Narrativa, nella Poesia e nella Tradizione Sarda per raccontare a tutti il cuore della nostra Isola. Un malinconico e al contempo festoso itinerario, tra Parola e Musica, nelle radici profonde, antiche e preziose della nostra Terra. Memoria, identità, appartenenza e nostalgia si mescolano nella vibrante narrazione di Gianluca Medas, nelle suggestive musiche della Grande Madre Band guidata da Andrea Congia. Per raccontare la Madre che ognuno di noi, per quanto lontano, non può mai dimenticare: la Sardegna.

Il Progetto Editoriale
La Grande Madre è uno Show trasversale, un percorso plurimediatico volto a raccontare la Cultura Popolare attraverso forme artistiche e mezzi di comunicazione differenti. Dallo Spettacolo Live al Piccolo Schermo: il Racconto del Popolo. Nel Marzo del 2014 diviene Programma Televisivo su Videolina, scritto da Gianluca Medas con la collaborazione di Tore Cubeddu, per la regia di Angelo Palla. Tra Narrazioni, Canti, Musiche e Balli, un dolce e amaro mosaico di testimonianze letterarie e storiche. La Donna, la Vita di Pastori e Contadini, la Storia, il Sacro e il Profano della Sardegna costituiscono i temi attraverso i quali immergersi nella Tradizione.

La Rivoluzione Sarda
Un momento importante per la Storia del Popolo Sardo: la significativa Lotta collettiva contro il malgoverno piemontese nell’orizzonte delle rapide e profonde trasformazioni politiche, economiche e sociali in atto in tutta l’Europa e nel Mondo. Contro i Privilegi Feudali: Comunità, Protagonisti, Avvenimenti si succedono repentinamente segnando una stagione dove possibili cambiamenti sono stati sventuratamente interrotti sul nascere. La Rivoluzione Sarda: Moti e Speranze di Libertà, Culla di un ipotetico Futuro Costruttivo e Responsabile.

GLI INTELLETTUALI E GLI ARTISTI

Associazione Figli d’Arte Medas
Nata nel 1990 per iniziativa di Gianluca Medas, l’Associazione porta avanti un percorso poliedrico nel quale Cultura Popolare, Teatro di Narrazione e Musica costituiscono le cifre estetiche più importanti. Diversi progetti hanno preso forma, nel corso del tempo, e hanno portato la Compagnia ad essere riconosciuta dal Ministero della Cultura della Repubblica Italiana. Tra le attività più recenti tre Rassegne di rilevante importanza culturale: il Festival della Storia, la Rassegna Famiglie d’Arte e Significante – Rassegna di Spettacolo tra Parola e Musica.

Ivo Murgia
Laureato in Psicologia all’Università di Cagliari, prosegue la sua formazione con un Master di II livello in “Approcci interdisciplinari nella didattica del Sardo”. Esperto in Poesia, Traduttore, Autore e Curatore di numerosi testi sull’utilizzo e la valorizzazione della Lingua Sarda, ha condotto diverse trasmissioni radiofoniche e scritto per numerose riviste tematiche. Operatore presso lo Sportello di Lingua Sarda della Provincia di Cagliari e in alcuni Comuni dell’hinterland del cagliaritano, cura vari Progetti Culturali e collabora con più Compagnie Teatrali sarde.

Frantziscu Casula
Nato a Ollolai (NU) nel 1945, laureato in Storia e Filosofia all’Università degli Studi di Roma. Docente di ruolo di materie Letterarie e Storia, ha insegnato Lingua Sarda presso diversi Istituti Scolastici dell’Isola. Ha pubblicato più libri in Lingua Sarda di favole e novelle e alcune monografie dedicate a personaggi illustri. Consulente per la Lingua Sarda per l’Assessorato alla Pubblica Istruzione e Beni Culturali della Regione Sardegna, è stato membro dell’Osservatorio Regionale della Lingua e della Cultura Sarda.

Gianluca Medas
Regista, narratore, scrittore, attore e autore, ha esplorato le molte possibilità della comunicazione portando avanti una ricerca che spazia dall’ambito teatrale a quello televisivo, senza trascurare il settore editoriale e quello cinematografico. Proveniente dall’unica Famiglia d’Arte Sarda, quella dei Medas, fin dal 1985 si adopera attivamente per tenere in vita la tradizione artistica di famiglia approfondendo un percorso dedicato al Teatro di Narrazione e impegnandosi anche nella realizzazione di nuovi progetti ispirati alla Cultura Popolare.

Andrea Congia
Laureato in Filosofia e laureando in Etnomusicologia presso il Conservatorio di Cagliari. Chitarrista (chitarra classica, baritono e fretless), autore e interprete nelle formazioni musicali sperimentali Nigro Minstrel, Mascherada, Antagonista Quintet, Crais Trio, Baska, Hellequin, Orchestrina dei Miracoli, Gastropod, Skull Cowboys, Grande Madre Band. Da anni prosegue sulla strada della coniugazione tra Parola e Musica in collaborazione con numerosi artisti provenienti da ambienti musicali e teatrali sardi in particolar modo attraverso la direzione artistica della Rassegna di Spettacolo Significante.

Grande Madre Band
Nata nel 2013 come progetto artistico parallelo allo spettacolo “La Grande Madre – Contus e Cantus dall’Isola”, la band si pone l’obiettivo di unire l’assetto musicale di impronta occidentale con gli strumenti tradizionali sardi, per una rivisitazione dinamica della tradizione. Il gruppo, fondato da Andrea Congia (chitarra classica), si avvale dei contributi di Mauro Spiga (sulitus, launeddas, trunfas, armonica a bocca), Marco Loddo (basso elettrico) e Roberto Matzuzzi (batteria/percussioni).

Su Facebook: https://www.facebook.com/events/695975170464234

Info e Contatti

Associazione Figli d’Arte Medas
Segreteria Organizzativa: Carla Erriu – 345.3199602 – info@figlidartemedas.org
Ufficio Stampa: Matteo Mazzuzzi – 334.1107807 – ufficiostampa@figlidartemedas.org

www.figlidartemedas.org

——————————————————————————–

Baska in Concerto – (Massimo Loriga, Andrea Congia, Arrogalla) – Venerdì 30 Maggio 2014 – Sassari

BASKA in Cuntzertu

(a seguire buffet + ARROGALLA djset)

Venerdì 30 Maggio 2014 – Ore 20:30
Vecchio Mulino, Via Frigaglia 5, Sassari

Massimo Loriga (Nur, Kenze Neke, Tzoku, Uninvited): armonica a bocca, flauto traverso, sax, sulitus, trunfas
Andrea Congia: chitarra classica
Arrogalla – Francesco Medda: live electronics

Baska
Baska è un progetto sperimentale localizzato nell'area metropolitana di Cagliari.
Nasce dall'unione di tre musicisti provenienti da esperienze musicali radicalmente diverse.
Massimo Loriga polistrumentista proveniente dall'esperienza dei Kenze Neke e degli Uninvited e che attualmente suona nei Nur.
Andrea Congia chitarrista cagliaritano da anni impegnato nella coniugazione tra parola e musica.
Arrogalla (Malasorti, Bentesoi, Mime) produttore electro dub di Quartu Sant'Elena.
Il suono di Baska è una miscela di sonorità dub e lo-fi che si intrecciano con atmosfere psichedeliche, progressive e popolari sarde.
Affonda le sue radici in ambienti sonori ancestrali, medioevali e western, filtrati dagli anni 80 e tradotti in chiave contemporanea.

Su Facebook: https://www.facebook.com/events/236452063212156

Baska – Info e Contatti
Andrea Congia – 3286481105 – gabavap@gmail.com
FB: https://www.facebook.com/baskaproject
VIDEO: http://vimeo.com/33999147

——————————————————————————–

Fuoco e Fiamme di Gianluca Medas – Opera Rock liberamente ispirata a The Crow di James O'Barr – (Gianluca Medas, Skull Cowboys) – Sabato 31 Maggio 2014 – Cagliari

FUOCO E FIAMME di Gianluca Medas
Opera Rock liberamente ispirata a The Crow di James O’Barr

Spettacolo di Narrazione con Musiche di Scena

Sabato 31 Maggio 2014 – Ore 21:30
Bohémien – Via Oristano 14 – Cagliari

Ingresso 3 euro con Prenotazione

Associazione Figli d’Arte Medas

Gianluca Medas – voce narrante

Skull Cowboys – musiche originali
(Mario Pierno – chitarra elettrica, Andrea Congia – chitarra classica, Fabio Desogus – tastiere, Marco Loddo – basso elettrico, Roberto Matzuzzi – batteria/percussioni)

“FUOCO E FIAMME” AL BOHÉMIEN, IN SCENA L’OPERA ROCK DEI MEDAS
Sabato 31 maggio alle 21:30 nel locale cagliaritano di via Oristano 14, Gianluca Medas e la band Skull Cowboys si esibiscono con lo spettacolo tratto dal fumetto “The Crow” di James O’Barr

Serata di spettacolo al Bohémien, il locale cagliaritano di via Oristano 14. Sabato 31 maggio alle ore 21:30 è infatti previsto lo spettacolo Fuoco e Fiamme, opera rock liberamente ispirata a “The Crow” di James O’Barr. La narrazione è scritta e interpretata da Gianluca Medas con l’accompagnamento musicale degli Skull Cowboys, band rock progressive capitanata dal chitarrista e compositore Andrea Congia.

Lo Spettacolo
Un oscuro dipinto a tinte fosche intriso della luce dei Sentimenti e della Memoria. Tra Parola e Musica, il narratore Gianluca Medas accompagnato dalle decise partiture Rock degli Skull Cowboys guidati dal musicista Andrea Congia rievocano l’intensità e l’ampio respiro emotivo dell’opera di James O’Barr, attraverso la Storia di un Amore umano e soprannaturale al contempo. Il Racconto della Giustizia che si compie, della Vendetta, dell’Amore che sopravvive alla Morte.

Il Fumetto
Scritto e disegnato da James O’Barr, The Crow è pubblicato tra il 1988 e il 1989 dalla Casa Editrice Caliber Comics. Divenuto icona dell’immaginario collettivo nel 1994 con il Film di Alex Proyas, è tuttora al centro dell’attenzione per l’atteso Remake diretto da Javier Gutierrez. La Storia di un Angelo Vendicatore: la Morte violenta e il conseguente ritorno in Vita di Eric grazie all’intervento soprannaturale di un Corvo, anello tra la Terra e il Cielo. La Storia di un Amore Immortale.

GLI ARTISTI

Associazione Figli d’Arte Medas
Nata nel 1990 per iniziativa di Gianluca Medas, l’Associazione porta avanti un percorso poliedrico nel quale Cultura Popolare, Teatro di Narrazione e Musica costituiscono le cifre estetiche più importanti. Diversi progetti hanno preso forma, nel corso del tempo, e hanno portato la Compagnia ad essere riconosciuta dal Ministero della Cultura della Repubblica Italiana. Tra le attività più recenti tre Rassegne di rilevante importanza culturale: il Festival della Storia, la Rassegna Famiglie d’Arte e Significante – Rassegna di Spettacolo tra Parola e Musica.

Gianluca Medas
Regista, narratore, scrittore, attore e autore, ha esplorato le molte possibilità della comunicazione portando avanti una ricerca che spazia dall’ambito teatrale a quello televisivo, senza trascurare il settore editoriale e quello cinematografico. Proveniente dall’unica Famiglia d’Arte Sarda, quella dei Medas, fin dal 1985 si adopera attivamente per tenere in vita la tradizione artistica di famiglia approfondendo un percorso dedicato al Teatro di Narrazione e impegnandosi anche nella realizzazione di nuovi progetti ispirati alla Cultura Popolare.

Andrea Congia
Laureato in Filosofia e laureando in Etnomusicologia presso il Conservatorio di Cagliari. Chitarrista (chitarra classica, baritono e fretless), autore e interprete nelle formazioni musicali sperimentali Nigro Minstrel, Mascherada, Antagonista Quintet, Crais Trio, Baska, Hellequin, Orchestrina dei Miracoli, Gastropod, Skull Cowboys, Grande Madre Band. Da anni prosegue sulla strada della coniugazione tra Parola e Musica in collaborazione con numerosi artisti provenienti da ambienti musicali e teatrali sardi in particolar modo attraverso la direzione artistica della Rassegna di Spettacolo Significante.

Skull Cowboys
Band Rock Progressive fondata nel 2010 da Andrea Congia in seno ai programmi dell’Associazione Figli d’Arte Medas. Trasfigurare racconti in musica e visioni è la strada in cui si muove dalle origini: diverse Opere Rock dirette dal regista Gianluca Medas vengono messe in scena negli anni (The Crow, Il Mistero di Sleepy Hollow, Apocalisse). Skull Cowboys è attualmente formata da Mario Pierno (chitarra elettrica), Andrea Congia (chitarra classica), Fabio Desogus (tastiere), Marco Loddo (basso elettrico), Roberto Matzuzzi (batteria).

Su Facebook: https://www.facebook.com/events/818502061504060

Info e Contatti

Circolo Privato Bohémien
347.8248304 – www.facebook.com/bohemien.circoloprivato

Associazione Figli d’Arte Medas
Segreteria Organizzativa: Carla Erriu – 345.3199602 – info@figlidartemedas.org
Ufficio Stampa: Matteo Mazzuzzi – 334.1107807 – ufficiostampa@figlidartemedas.org

www.figlidartemedas.org

——————————————————————————–

Pinter non l'avrebbe mai scritto di Nino Nonnis (Compagnia Teatrale La Maschera) – Teatro Popolare 2014 – Domenica 1 Giugno 2014 – Guasila (CA)

SARDU

PINTER NON L’AVREBBE MAI SCRITTO de Nino Nonnis
Cumèdia Còmica Musicali

Teatru Populari 2014 – Sa de V Editzionis

Domìnigu su 1 de Làmpadas de su 2014 – A is 8:00 de a merii
Teatru de is Fradis Medas – Pratza de su Comunu 1 – Guasila (CA)

Cumpangia Teatrali La Maschera

Regia de Enzo Parodo
cun Nino Landis, Massimo Muscas, Fulvia Ibba, Anna Pia, Enzo Parodo

Teatru Populari 2014, in scena sa cumpangia “La Maschera”
“Pinter non l’avrebbe mai scritto” de Nino Nonnis est su primu spetàculu de s’arrassìnnia intregada a Su Sardu. S’atòbiu est domìnigu su 1 de làmpadas a is 8:00 de a merii, in su Teatru de is Fradis Medas de Guasila. In su palcu sa cumpangia teatrali sparadesa

Domìnigu su 1 de làmpadas incumentzat s’arrassìnnia intregada a Su Sardu (lìngua sarda) cun sa cumèdia còmica-musicali Pinter non l’avrebbe mai scritto de Nino Nonnis. In su primu atòbiu nci at a essi sa cumpangia La Maschera ca ponit in scena su spetàculu, innoi ant a pigai parti Nino Landis, Massimo Muscas, Fulvia Ibba, Anna Pia e su regista, Enzo Parodo. Su sipàriu de su Teatru de is Fradis Medas de Guasila s’at a aberri a is 8:00 de a merii. Su billetu po brintai est 5 èurus (smenguau a 3 èurus po is arresidentis in su Comunu de Guasila). Fait a si pigai puru s’abonamentu po totu s’arrassìnnia, costat 15 èurus.

Su Spetàculu
Sa Cumpangia Teatrali Agorà megat a si fai a nou: bastat cun su Connotu e sa Curtura Populari, si circant autoris modernus e internatzionalis che Pinter! In custa circa de Innovatzioni ddus agiudat unu Regista ca s’est presentau a issus comenti unu grandu professionista, ma ca in beridadi no si scit beni e chi siat. Custa, po is Atoris de sa Cumpangia managa, at a essi s’ocasioni de si fai a cannosci. In s’interis de is scenas strambecas, surrealis e de ogilecòmica ndi lompit sa Politzia a fai sciri chi est diaderus su Regista imboveri. Chena si fai scorporai s’ànima e chena scabudai su chi su imbovadori ddis at imparau, is atoris ditzidint de scriri issus etotu is fueddus de sa faina teatrali, cuscentis ca su traballu chi ndi iat a podi bessiri, Pinter no dd’iat a ai pòtziu scriri mai.

Nino Nonnis
Nàsciu a Sindia, est stètiu maistu e giornalista pubricista, autori teatrali e scriidori. Est atori e autori de monòlugus umorìsticus puru. At pigau parti a fai sa scenegiadura e a scriri is fueddadas de su film “Tutto torna” de Enrico Pitzianti. At interpretau su curtzu-metràgiu “Benvenuto Khalid” de Peter Marcias. Unus cantu contus suus funt stètius stichius in “NeroCagliari” e “Cartas De logu”; po s’arti teatrali at scritu traballus meda chi funt stètius arrapresentaus in continenti puru, in sardu e in italianu.

IS ARTISTAS

Enzo Parodo
Su Regista Teatrali Enzo Parodo est s’arresponsàbili de sa Diretzioni Artìstica de sa Cumpangia. Sa collaboratzioni, afortiada de unus cantu de annus, acunsentit una gestioni orgànica de sa Produsidura de Aintru e de s’Ospitalidadi, chi andat paris cun s’esperièntzia de trinta annus e cun s’amori po su Teatru e po totus in manifestatzioni artìsticas.

Cumpangia Teatrali La Maschera
Sa Cumpangia Teatrali La Maschera nascit me is annus Sessanta, una simana de mòvida manna po s’arti e sa curtura in Sardìnnia puru; me is primus annus sa Cumpangia est acapiada a forti a sa dramaturgia de Antonio Garau. Su grupu ca est stètiu sempri un’Assòtziu in su 1985 bessit una Cooperativa e in custa simana portat in scena fainas teatralis de Molière, de Plauto e de atrus autoris furriadas in Sardu. A incarrerai de su 2000 sa Diretzioni Artìstica andat a su Regista teatrali Enzo Parodo, ca iat giai dirìgiu unus cantu de spetàculus de sa Cooperativa.

In Facebook: https://www.facebook.com/events/397250343747689

Scedas e Cuntatus

Assòtziu Fillus de Arti Medas
Segreteria de Cuncòrdiu: Carla Erriu – 345.3199602 – info@figlidartemedas.org
Ofìtziu de Imprenta: Matteo Mazzuzzi – 334.1107807 – ufficiostampa@figlidartemedas.org

www.figlidartemedas.org

Furriau in Sardu de Michele Murru

——————————————————————————–

ITALIANO

PINTER NON L’AVREBBE MAI SCRITTO di Nino Nonnis
Commedia Comica Musicale

Teatro Popolare 2014 – V edizione

Domenica 1 Giugno 2014 – Ore 20:00
Teatro Fratelli Medas – Piazza Municipio 1 – Guasila (CA)

Compagnia Teatrale La Maschera

Regia di Enzo Parodo
con Nino Landis, Massimo Muscas, Fulvia Ibba, Anna Pia, Enzo Parodo

Teatro Popolare 2014, in scena la compagnia “La Maschera”
“Pinter non lavrebbe mai scritto” di Nino Nonnis è il primo spettacolo della rassegna dedicata alla lingua sarda. Appuntamento domenica 1 giugno alle 20, al Teatro Fratelli Medas di Guasila. Sul palco la compagnia teatrale sansperatina

Si aprirà domenica 1 giugno, con la commedia comico-musicale Pinter non l’avrebbe mai scritto di Nino Nonnis, la rassegna dedicata alla lingua sarda Teatro Popolare 2014. Protagonista del primo evento sarà la compagnia La Maschera di San Sperate che porterà in scena lo spettacolo con la partecipazione di Nino Landis, Massimo Muscas, Fulvia Ibba, Anna Pia e Enzo Parodo, a cui è affidata anche la regia. Apertura del sipario del Teatro Fratelli Medas di Guasila è prevista per le ore 20.
Il biglietto d’ingresso è 5 euro (ridotto 3 euro per i residenti del Comune di Guasila). È possibile inoltre sottoscrivere l’abbonamento all’intera rassegna al costo di 15 euro.

Lo Spettacolo
La Compagnia Teatrale Agorà è in fase di rinnovamento: basta con Tradizioni e Cultura Popolare, si guarda ad autori moderni e internazionali, come Pinter! A guidarli in questa ricerca di Innovazione è un Regista non meglio identificato, che si presenta loro come grande professionista. Sarà l’occasione tanto attesa per gli Attori della stramba Compagnia di mettersi alla prova. Tra scene grottesche, comiche e a volte surreali, sopraggiunge la Polizia a svelare la vera identità del Regista truffaldino. Gli Attori, però, senza perdersi d’animo, decidono di non abbandonare gli insegnamenti del furfante e di scrivere loro stessi un testo, coscienti del fatto che un copione come quello che loro potranno ideare, Pinter non l’avrebbe mai scritto.

Nino Nonnis
Nato a Sindia, ex insegnante e giornalista pubblicista, autore teatrale e scrittore. È anche attore e autore di molti monologhi umoristici. Ha partecipato al film “Tutto torna” di Enrico Pitzianti, collaborando alla sceneggiatura e ai dialoghi. Ha interpretato il corto “Benvenuto Khalid” di Peter Marcias. Diversi suoi racconti sono stati inseriti in “NeroCagliari” e “Cartas De logu”; dedito all’arte teatrale, ha scritto molti lavori rappresentati anche nella penisola, in italiano e anche in lingua sarda.

GLI ARTISTI

Enzo Parodo
Il Regista Teatrale Enzo Parodo è il responsabile della Direzione Artistica della Compagnia. La collaborazione, consolidata da anni, consente una gestione organica della Produzione Interna e dell’Ospitalità, legata da un unico filo conduttore rappresentato dall’esperienza trentennale, dall’amore per il Teatro e di tutte le manifestazioni artistiche.

Compagnia Teatrale La Maschera
La Compagnia Teatrale La Maschera nasce negli anni Sessanta, periodo di gran fermento artistico-culturale anche in Sardegna ed è, in questi primi anni, strettamente legata alla drammaturgia di Antonio Garau. Nel 1985 il gruppo da Associazione si costituisce in Cooperativa e in questo periodo porta in scena diverse rivisitazioni in Lingua Sarda di grandi classici, da Molière a Plauto. Dal 2000 la Direzione Artistica è affidata al Regista teatrale Enzo Parodo, che ha già diretto diversi spettacoli portati in scena dalla Cooperativa.

Su Facebook: https://www.facebook.com/events/397250343747689

Info e Contatti

Associazione Figli d’Arte Medas
Segreteria Organizzativa: Carla Erriu – 345.3199602 – info@figlidartemedas.org
Ufficio Stampa: Matteo Mazzuzzi – 334.1107807 – ufficiostampa@figlidartemedas.org

www.figlidartemedas.org

——————————————————————————–

Al via Teatro Popolare 2014 – V Edizione – Lingua Madre

SARDU

In Guasila incarrerat s’arrassìnnia Teatru Populari 2014
De su 1 fintzas a su 29 de làmpadas nci at a essi in scena sa manifestatzioni de is Fillus de Arti Medas intregada a sa “Lìngua de Bratzolu”. In programa 8 spetàculus e 3 convènnius. Cincu is Cumpangias teatrali chi nci ant a essi. Sa bidda de sa Trexenta in mesu a su teatru in lìngua sarda

Unu mesi de spetàculus e de cunvènnius intregaus a Sa Lìngua de Bratzolu, su sinnu pratzisu chi abarrat in dònnia comunidadi. Custu est su chi s’at a biri in su Teatru Populari 2014, s’arrassìnnia ca s’Assòtziu Fillus de Arti Medas ndi at pesau po dda intregai a su teatru in lìngua sarda. Sa manifestatzioni, ocannu est sa de cincu editzionis, s’at a fai de su 1 fintzas a su 29 de làmpadas in su Teatru de is Fradis Medas de Guasila, ca po unu mesi at a essi in mesu a su teatru in Sardu.

SU PROGRAMA – S’incarrerat su 1 de làmpadas cun su spetàculu Pinter non l’avrebbe mai scritto de Nino Nonnis, ca sa cumpangia La Maschera at prodùsiu. Giòbia su 5 de làmpadas nci at a essi sa stòria de su teatru de s’ìsula: a is 7 de a merii sa presentada de su libru Medas Istorias – Tra Vita e Teatro de Mario Medas; agoa, a is 9 oras de a noti s’atori Gianluca Medas at a ligi una poriga de ancodeddus de su libru, acumpangiau de sa mùsica de sa ghitarra de Andrea Congia. Domìnigu s’8 de làmpadas sighit su spetàculu Sa Bonànima de Babbai de Ottavio Altea, ca sa Filodrammatica Guspinese at a portai in scena. Giòbia su 12 de làmpadas, su de cuatru eventus in programa, est sa dii de Rachele Piras – Le Origini di una Famiglia d’Arte, in onori a sa guasilesa mamai manna de is Medas. Duus funt is atòbius: a is 7 de a merii s’arraxonada inpitzus de Rachele Piras – Una Donna e una Madre d’Arte; a is 9 oras de a noti s’aberrit su sipàriu po su spetàculu Tzia Arrachella de Gianluca Medas, una naradura acumpangiada de is mùsicas e cantus de su connotu sardu. Sa de cincu diis de s’arrassìnnia at a essi domìnigu su 15 de làmpadas impari a sa cumpangia Teatro Tragodia e a sa cumèdia sarda Sou’ Sous. Deu Tui e…Mama Tua!!! de Virginia Garau; invècias giòbia su 19 de làmpadas tocat a sa cumpangia Il Crogiuolo cun sa ligidura de Totu sa Vida de Paola Alcioni. Giòbia su 26 de làmpadas est sa dii de Guasila ricorda Raimondo Scintu, eroi de sa Prima Gherra Mondiali. Po ddu celebrai s’at a fai s’arraxonada Raimondo Scintu – L’Eroe in Bicicletta (a is 7 de a merii), e su spetàculu Storie di Storia – Raimondo Scintu de Gianluca Medas (a is 9 oras de a merii). S’ùrtimu spetàculu est domìnigu su 29 de làmpadas de su 2014 cun sa cumèdia Is Prendas de sa Parrokia de Salvatore Vargiu de sa cumpangia Teatro Olata.

ARTISTAS E INTELLETUALIS – In s’arrassìnnia pigant parti cumpangias teatralis e musicistas sardus de importu. Gianluca Medas, atori e dirigidori artìsticu de sa cumpangia teatrali Fillus de Arti Medas; Noemi Medas, atora e filla de arti; Andrea Congia, sonadori de ghitarra e composidori.
Sa cumpangia teatrali La Maschera cun is artistas Nino Landis, Massimo Muscas, Fulvia Ibba, Anna Pia e Enzo Parodo; sa Filodrammatica Guspinese cun is atoris Sergio Floris, Maria Lucia Serpi, Davide Pusceddu, Simona Liscia e Mario Serpi; sa cumpangia Teatro Tragodia, impari a Carmen Porcu, Caterina Peddis, Virginia Garau, Ulisse Sebis e Paolo Garau; Il Crogiuolo cun Rita Atzeri, Angelina Figus e Marina Figus; sa cumpangia Teatro Olata e is atoris Rosalba Arriu, Flavio Contini, Sergio Massenti, Dino Pinna, Giorgio Pinna, Rita Pau, Selene Manca, Franco Siddi, Daniela Musiu e su regista Tore Cubeddu. Nci ant a essi puru is partis musicalis de Mauro Spiga, sonadori de ainas musicalis de su connotu sardu, e de Riccardo Pittau, sonadori de trumba guasilesu de nomenada internatzionali. In su programa nci funt puru is interventus de personalidadis mannas
de sa scena curturali sarda: is scriidoris Giulio Angioni e Salvatore Tola, s’espertu de sardu Guido Cadoni, su giornalista Vito Bolchini, Antonio Pinna, su presidenti regionali de s’Associazione Combattenti e Reduci Sardi, e Antonio Quartu, coordinadori de is Comunus sardus me is progetus interregionalis inpitzus de is mortus de sa Brigata Sassari in sa Prima gherra mondiali.

SA STÒRIA – Teatru Populari est un’arrassìnnia ca Gianluca Medas at ordingiau e dirìgiu, e ca s’Assòtziu Fillus de Arti Medas at prodùsiu e aprontau, impari cun atras cumpangias teatralis e personas chi traballant in sa curtura de su logu. Est unu spetàculu in lìngua sarda cun s’idea de spricuai s’arrichesa curturali de su logu e de ndi dda torrai in forma teatrali po is chi benint a dda biri. Sa manifestatzioni, acostendu su palcu a su pùbricu, amostat is stòrias e is personàgius chi ant formau sa curtura de nosu etotu e su s’intendi de fai parti de sa comunidadi.

In Facebook: https://www.facebook.com/events/858376744178541

Scedas e Cuntatus

Assòtziu Fillus de Arti Medas
Segreteria de Cuncòrdiu: Carla Erriu – 345.3199602 – info@figlidartemedas.org
Ofìtziu de Imprenta: Matteo Mazzuzzi – 334.1107807 – ufficiostampa@figlidartemedas.org

www.figlidartemedas.org

Furriau in Sardu de Michele Murru

——————————————————————————–

ITALIANO

Al via a Guasila la rassegna Teatro Popolare 2014
Dall’1 al 29 giugno in scena la manifestazione dei Figli d’Arte Medas dedicata alla “Lingua Madre”. In programma 8 spettacoli e 3 convegni. Cinque le Compagnie teatrali ospiti. Il paese della Trexenta al centro del teatro in lingua sarda

Un mese di spettacoli e convegni dedicato a Sa Lìngua de Bratzolu, la Lingua Madre, il carattere essenziale che permea ogni comunità. È questa la fotografia di Teatro Popolare 2014, la rassegna organizzata dall’Associazione Figli d’Arte Medas dedicata al teatro in lingua sarda. La manifestazione, giunta alla quinta edizione, si svolgerà dall’1 al 29 giugno al Teatro Fratelli Medas di Guasila, che diventerà per un mese il centro del teatro in limba.

IL PROGRAMMA – Si parte il primo giugno con lo spettacolo Pinter non l’avrebbe mai scritto di Nino Nonnis, prodotto dalla compagnia La Maschera. Giovedì 5 giugno spazio alla storia del teatro isolano: alle ore 19 la presentazione del libro Medas Istorias – Tra Vita e Teatro di Mario Medas; a seguire alle 21 l’attore Gianluca Medas leggerà alcuni passi del volume con l’accompagnamento musicale della chitarra di Andrea Congia. Si prosegue domenica 8 giugno con la rappresentazione Sa Bonànima de Babbai di Ottavio Altea, portata in scena dalla Filodrammatica Guspinese. Quarto evento in cartellone la giornata intitolata Rachele Piras – Le Origini di una Famiglia d’Arte, omaggio alla guasilese capostipite dei Medas previsto per giovedì 12 giugno. Due gli appuntamenti: alle ore 19 la tavola rotonda Rachele Piras – Una Donna e una Madre d’Arte; alle 21 apertura del sipario per lo spettacolo Tzia Arrachella di Gianluca Medas, una narrazione con musiche e canti della tradizione popolare sarda. La quinta giornata di rassegna sarà domenica 15 giugno con la compagnia Teatro Tragodia e la commedia dialettale Sou’ Sous. Deu Tui e…Mama Tua!!! di
Virginia Garau, mentre giovedì 19 giugno sarà la volta della compagnia Il Crogiuolo con il reading Totu sa Vida di Paola Alcioni. Giovedì 26 giugno la giornata intitolata Guasila ricorda Raimondo Scintu, eroe della Prima guerra mondiale. Le celebrazioni prevedono la tavola rotonda Raimondo Scintu – L’Eroe in Bicicletta (ore 19), e lo spettacolo Storie di Storia – Raimondo Scintu di Gianluca Medas (ore 21). Ultimo spettacolo domenica 29 giugno 2014 con la commedia Is Prendas de sa Parrokia di Salvatore Vargiu della compagnia Teatro Olata.

ARTISTI E INTELLETTUALI – Il cast della rassegna si avvale del contributo di importanti compagnie teatrali e musicisti isolani. Infatti, oltre a Gianluca Medas, attore e direttore artistico della compagnia Figli d’Arte Medas, Noemi Medas, attrice e figlia d’arte, e Andrea Congia, chitarrista e compositore, saranno presenti la compagnia teatrale La Maschera con gli artisti Nino Landis, Massimo Muscas, Fulvia Ibba, Anna Pia e Enzo Parodo; la Filodrammatica Guspinese con gli attori Sergio Floris, Maria Lucia Serpi, Davide Pusceddu, Simona Liscia e Mario Serpi; la compagnia Teatro Tragodia, con la partecipazione di Carmen Porcu, Caterina Peddis, Virginia Garau, Ulisse Sebis e Paolo Garau; Il Crogiuolo con Rita Atzeri, Angelina Figus e Marina Figus; la compagnia Teatro Olata e gli attori Rosalba Arriu, Flavio Contini, Sergio Massenti, Dino Pinna, Giorgio Pinna, Rita Pau, Selene Manca, Franco Siddi, Daniela Musiu e il regista Tore Cubeddu. Previsti anche i contributi musicali di Mauro Spiga, suonatore di strumenti tradizionali sardi, e Riccardo Pittau, trombettista guasilese di fama internazionale. Nel programma sono inoltre inseriti gli interventi di importanti figure della scena culturale sarda: gli scrittori Giulio Angioni e Salvatore Tola, l’esperto di lingua sarda Guido Cadoni, il giornalista Vito Biolchini, Antonio Pinna, presidente regionale dell’Associazione Combattenti e Reduci Sardi, e Antonio Quartu, coordinatore dei Comuni sardi nell’ambito dei progetti interregionali sui caduti della Brigata Sassari nella Prima guerra mondiale.

LA STORIA – Ideata e diretta da Gianluca Medas, prodotta e organizzata dall’Associazione Figli d’Arte Medas, in sinergia con altre compagnie teatrali e soggetti che operano in ambito culturale nel territorio, Teatro Popolare è una rassegna di spettacolo in lingua sarda che si pone l’obiettivo di esplorare il patrimonio culturale comune per restituirlo all’uditorio in forma teatrale. Riducendo le distanze tra palco e pubblico, la manifestazione presenta storie e personaggi che hanno formato culturalmente il nostro essere e il senso di appartenenza alla comunità.

Su Facebook: https://www.facebook.com/events/858376744178541

Info e Contatti

Associazione Figli d’Arte Medas
Segreteria Organizzativa: Carla Erriu – 345.3199602 – info@figlidartemedas.org
Ufficio Stampa: Matteo Mazzuzzi – 334.1107807 – ufficiostampa@figlidartemedas.org

www.figlidartemedas.org

——————————————————————————–

TEATRO POPOLARE 2014

V Edizione – LINGUA MADRE
Rassegna di Teatro in Lingua Sarda

Teatro Popolare è una Rassegna dedicata al Teatro in Lingua Sarda, ideata e diretta da Gianluca Medas e prodotta dall’Associazione Figli d’Arte Medas, in sinergia con altre Compagnie Teatrali e altri soggetti che operano in ambito culturale nel Territorio. Con la volontà di tener viva la Tradizione attraverso Oralità e Opere Scritte, la Rassegna esplora, grazie al lavoro di appassionati e di professionisti, il Patrimonio Culturale Comune per restituirlo all’uditorio in forma teatrale.

Persone, Racconti, Storie, Vita Vissuta s’intersecano, si coniugano, prendono vita, per trasformarsi da Memoria Popolare e Tradizione in Teatro nel quale riconoscersi riducendo le distanze tra Palco e Pubblico, tra chi Racconta e chi Ascolta, attraverso un linguaggio comune e condiviso. Come diceva Frantziscu Masala “Sa Limba est s’Istoria de su Mundu”: in questo orizzonte Teatro Popolare propone e presenta sul Palco Storie e Personaggi che rappresentano il Senso di Appartenenza ad una Comunità.

IL PROGRAMMA
All’interno della programmazione artistica e culturale dell’Associazione Figli d’Arte Medas, dedicata quest’anno all’Idea della Grande Madre, Simbolo di Accoglienza, di Rigenerazione e di Rinascita, vedrà la luce la quinta edizione di Teatro Popolare, da sempre dedicata alla riscoperta e alla valorizzazione del Teatro in Lingua Sarda, al fine di conservare e consegnare alle generazioni future un tassello importante della Cultura e della Tradizione dell’Isola di Sardegna. All’interno del programma di Teatro Popolare, infatti, la protagonista è la Lingua. Caratteristica strettamente umana, l’Idioma è ciò che meglio racconta, nel quotidiano e storicamente, un’intera Comunità. La Lingua Madre, costante genitrice di Cultura e Identità, è Sa Lìngua de Bratzolu: la Lingua della Culla, degli Avi, dell’Eterno Inizio in cui il Mondo, nella Prima Infanzia che è ogni Giorno, impara in modo spontaneo e libero. Il Programma, ricco e variegato, vedrà il coinvolgimento di diverse Compagnie Teatrali: la Compagnia Teatrale La Maschera, la Filodrammatica Guspinese, Teatro Tragodia, Il Crogiuolo, Teatro Olata, tutte impegnate nel racconto di storie brillanti e divertenti e, al contempo, profonde e adatte a tutte le fasce d’età. Due saranno invece gli appuntamenti dedicati a Personaggi Storici dai natali guasilesi organizzati dall’Associazione Figli d’Arte Medas e dal Comune di Guasila grazie ai contributi della L.R. 14/2006 dedicata ai Protagonisti della Storia e della Cultura della Sardegna: Rachele Piras, capostipite e pioniere della Tradizione Artistica e Teatrale che si tramanda nella Famiglia Medas ormai da quattro generazioni, e Raimondo Scintu, Eroe guasilese della Grande Guerra. Storici ed esperti saranno invitati a presentare e raccontare le vite, le storie e le epoche vissute da questi Personaggi e, infine, questi ultimi saranno rievocati sul Palcoscenico, attraverso la Narrazione e le Musiche. Un ultimo appuntamento sarà dedicato infine al compianto Mario Medas, guasilese d’eccezione, attore e regista, che verrà ricordato con la presentazione del suo ultimo lavoro, il libro “Medas Istorias. Tra Vita e Teatro”, pubblicato poco dopo la sua scomparsa, e che racconta la sua storia, quella della sua Famiglia e la dedizione all’Arte e al Teatro. La Lingua Madre, come un filo, lega Commedie, Storie, Musica e Tradizione attorno alla Comunità.

PINTER NON L’AVREBBE MAI SCRITTO di Nino Nonnis
Commedia Comico Musicale

Domenica 1 Giugno 2014 – Ore 20:00 – Teatro Fratelli Medas – Guasila (CA)
Biglietto Intero 5 euro con Buffet – Biglietto Ridotto 3 euro con Buffet (Per i Residenti del Comune di Guasila)

Compagnia Teatrale La Maschera

Regia di Enzo Parodo
con Nino Landis, Massimo Muscas, Fulvia Ibba, Anna Pia, Enzo Parodo

La Compagnia Teatrale Agorà è in fase di rinnovamento: basta con Tradizioni e Cultura Popolare, si guarda ad autori moderni e internazionali, come Pinter! A guidarli in questa ricerca di Innovazione è un Regista, non meglio identificato, che si presenta loro come grande professionista.
Sarà l’occasione tanto attesa per gli Attori della stramba Compagnia di mettersi alla prova. Tra scene grottesche, comiche e a volte surreali, sopraggiunge la Polizia a svelare la vera identità del Regista truffaldino. Gli Attori, però, senza perdersi d’animo, decidono di non abbandonare gli insegnamenti del furfante e di scrivere loro stessi un testo, coscienti del fatto che un copione come quello che loro potranno ideare, Pinter non l’avrebbe mai scritto.

MEDAS ISTORIAS. TRA VITA E TEATRO di Mario Medas
Presentazione del Libro

Giovedì 5 Giugno 2014 – Teatro Fratelli Medas – Guasila (CA)

Associazione Figli d’Arte Medas

Ore 19:00 – Presentazione del Libro – MEDAS ISTORIAS. TRA VITA E TEATRO di Mario Medas
Interventi di Giulio Angioni e Salvatore Tola
Ingresso Libero

Ore 21:00 – Reading con Musiche di Scena – MEDAS ISTORIAS. TRA VITA E TEATRO di Mario Medas
Gianluca Medas – voce recitante
Andrea Congia – chitarra classica
Ingresso Libero

Il Libro
Mario Medas ha voluto rivelare la Storia della sua famiglia: la Famiglia d’Arte Medas. Il racconto ha inizio con il matrimonio dei suoi genitori e soprattutto con il debutto teatrale della madre, Rachele Piras. Continua poi con le attività svolte insieme ai numerosi Fratelli, a partire dal secondo dopoguerra, sino ad arrivare ai giorni nostri, quando la Tradizione artistica di Famiglia si allarga a Figli e Nipoti. Il racconto è accompagnato dai testi degli articoli usciti sui giornali e si conclude con le testimonianze di alcuni membri della Famiglia, di collaboratori ed estimatori.

Mario Medas (Guasila 1931 – Cagliari 2013)
Nato a Guasila, ha vissuto però tutta la sua vita a Cagliari, dove ha alternato il lavoro e la cura della crescita dei figli all’attività teatrale: il Teatro è infatti il nucleo fondante del suo DNA. Uno dei Fratelli Medas, appartiene alla centenaria Famiglia d’Arte Medas che tanto ha dato al Teatro in Lingua Sarda. Legato in modo particolare al personaggio di tziu Bachis in “Cinixu” e al protagonista della commedia “Tziu Paddori”. L’ultima sua interpretazione è stata in “Sa Badd’e su Silenziu”, di cui ha scritto anche il testo.

SA BONÀNIMA DE BABBAI di Ottavio Altea
Commedia Comico – Brillante in Lingua Sarda

Domenica 8 Giugno 2014 – Ore 20:00 – Teatro Fratelli Medas – Guasila (CA)
Biglietto Intero 5 euro con Buffet – Biglietto Ridotto 3 euro con Buffet (Per i Residenti del Comune di Guasila)

Filodrammatica Guspinese

con Sergio Floris, Maria Lucia Serpi, Davide Pusceddu, Simona Liscia, Mario Serpi

La Simpatia dei personaggi trasporta in una storia allegra e coinvolgente: Bissenti è un uomo avaro e senza scrupoli; sua moglie, Generosa, ha un nome che non rispecchia certamente le sue doti altruistiche; Gigi e Gisa, i due giovani aiutanti, da sempre fedeli servitori non osano ribellarsi a is Meris. Il destino dei due ragazzi sembra ormai segnato. Tutto sembra debba rimanere così com’è, per sempre. Ma non tutto è perduto: sa Bonànima de Èfisi è pronta ad intervenire per riequilibrare le sorti.

RACHELE PIRAS – LE ORIGINI DI UNA FAMIGLIA D’ARTE
Giornata Celebrativa

Giovedì 12 Giugno 2014 – Teatro Fratelli Medas – Guasila (CA)

Associazione Figli d’Arte Medas

Ore 19:00 – Tavola Rotonda – RACHELE PIRAS – UNA DONNA E UNA MADRE D’ARTE
Interventi di Guido Cadoni, Giulio Angioni, Vito Biolchini, Gianluca Medas
Ingresso Libero

Ore 21:00 – Spettacolo di Narrazione con Musiche e Canti della Tradizione Popolare Sarda – TZIA ARRACHELLA di Gianluca Medas
Noemi Medas – voce narrante
Andrea Congia – chitarra classica
Mauro Spiga – strumenti tradizionali sardi
Ingresso 1 euro

Le vicende dell’Attrice, Pioniera e Musa degli albori del Teatro in Sardegna si combinano e si intersecano ai canti della Tradizione, alle Filastrocche, ai Mutetus delle Campagne e delle Chiese che mostrano la Donna e la Madre. La vita avventurosa e piena di Rachele Piras si dispiega, tra Parola e Musica, nell’intimo narrare della nipote Noemi Medas, accompagnata dalle avvolgenti note del chitarrista e compositore Andrea Congia e dalle dolci melodie del suonatore di sulitus, Mauro Spiga.

Rachele Piras (Guasila 1889 – Cagliari 1979)
Giovanissima si fa notare nelle prime recite scolastiche e nelle commedie delle filodrammatiche dei paesi vicini. Nel 1911 sposa Anacleto Medas in nome dell’Amore e dell’Arte che da sempre li accomuna. A Cagliari incontra Efisio Vincenzo Melis che scrive apposta per lei il personaggio di
Pillima nell’opera “Su Bandidori”. Debutta al Politeama Regina Margherita nel 1920. Il successo è grande ma Rachele decide di non recitare più. A trentun anni, già madre di quattro figli, conduce una serena e felice vita di Moglie e Madre, godendo dei successi di Figli e Nipoti.

Il Programma della Giornata è realizzato con il Contributo della L.R. 14/2006

SOU’ SOUS. DEU TUI E…MAMA TUA!!! di Virginia Garau
Commedia con Musiche di Scena Originali

Domenica 15 Giugno 2014 – Ore 20:00 – Teatro Fratelli Medas – Guasila (CA)
Biglietto Intero 5 euro con Buffet – Biglietto Ridotto 3 euro con Buffet (Per i Residenti del Comune di Guasila)

Teatro Tragodia

con Carmen Porcu, Caterina Peddis, Virginia Garau, Ulisse Sebis, Paolo Garau

Due novelli Sposi sono convolati a nozze in gran segreto, per sfuggire all’invadente Matrigna. Venuta a conoscenza del fatto ormai compiuto, decide allora di non permettere in alcun modo che marito e moglie riescano a star da soli, tanto da dividere con loro il talamo nuziale. L’infernale camera da letto, tra figliastri misogini e vicine di buon cuore, diventa lo scenario in cui i personaggi vivono e si muovono in un carosello di avvenimenti tutti da ridere.

TOTU SA VIDA di Paola Alcioni
Reading con Musiche Originali

Giovedì 19 Giugno 2014 – Ore 21:00 – Teatro Fratelli Medas – Guasila (CA)
Biglietto Intero 5 euro con Buffet – Biglietto Ridotto 3 euro con Buffet (Per i Residenti del Comune di Guasila)

Il Crogiuolo

con Rita Atzeri, Angelina Figus, Marina Figus

Una giovane donna è abbandonata alla vigilia delle nozze dall’uomo amato, che sposerà un’altra. L’elaborazione di quel lutto darà significato a tutta la vita successiva della donna che, attraverso una continua fantasticazione e la narrazione a se stessa, in chiave ironica e dolceamara, supererà la cocente disillusione, la vergogna e la solitudine, aprendosi al “possibile” anche nella vita. Guardare avanti senza mai lasciare spazio alla rassegnazione inerte, scoprire l’infinito e struggente valore dinamico e positivo dell’amore interiorizzato.

GUASILA RICORDA RAIMONDO SCINTU
Giornata Celebrativa

Giovedì 26 Giugno 2014 – Teatro Fratelli Medas – Guasila (CA)

Associazione Figli d’Arte Medas (In Collaborazione con il Comune di Guasila)

Ore 19:00 – Tavola Rotonda – RAIMONDO SCINTU – L’EROE IN BICICLETTA
Interventi di Guido Cadoni, Antonio Pinna, Antonio Quartu
Ingresso Libero

Ore 21:00 – Spettacolo di Narrazione con Musiche di Scena – STORIE DI STORIA – RAIMONDO SCINTU di Gianluca Medas
Gianluca Medas – voce narrante
Andrea Congia – chitarra classica
Riccardo Pittau – tromba
Ingresso Libero

In un’Europa devastata dalla Guerra, nella quale i Confini si confondono e il Senso di Appartenenza si disperde, un Ragazzo del cuore della Trexenta si trova nel bel mezzo di uno scontro di portata mondiale. Tra Fango e Filo Spinato, un’Amicizia troncata; tra Dovere e Rivalsa, il Coraggio di affrontare il Nemico. La storia di una Medaglia al Valore, raccontata, tra Parola e Musica, dalla ardita voce di Gianluca Medas, dalle nostalgiche note della chitarra di Andrea Congia e dalla tonante tromba di Riccardo Pittau.

Raimondo Scintu (Guasila 1889 – Roma 1945)
Caporale ciclista del 151° Reggimento Fanteria della Brigata Sassari, è stato insignito della Medaglia d’Oro al Valor Militare per aver affrontato la trincea nemica riuscendo a catturare da solo ben cinque prigionieri. Successivamente, guidando un gruppo di compagni coraggiosi, cattura altri quaranta nemici. Non pago, pur essendo ferito gravemente al petto, trova la forza per uccidere un Ufficiale e catturarne un altro. Nel Maggio del 2011 la Giunta Regionale della Sardegna, intitola al Maresciallo Scintu una delle navi traghetto della Società di Navigazione Saremar.

Il Programma della Giornata è realizzato con il Contributo della L.R. 14/2006

IS PRENDAS DE SA PARROKIA di Salvatore Vargiu
Commedia Comico – Brillante in Lingua Sarda

Domenica 29 Giugno 2014 – Ore 20:00 – Teatro Fratelli Medas – Guasila (CA)
Biglietto Intero 5 euro con Buffet – Biglietto Ridotto 3 euro con Buffet (Per i Residenti del Comune di Guasila)

Teatro Olata

Regia di Tore Cubeddu
con Rosalba Arriu, Flavio Contini, Sergio Massenti, Dino Pinna, Giorgio Pinna, Rita Pau, Selene Manca, Franco Siddi, Daniela Musiu

Brigida, sorella del Parroco, non può recarsi all’ospedale presso il fratello ricoverato, per tenere d’occhio il Prete supplente che non le ispira troppa fiducia: Don Firmino, missionario reduce dai Paesi sottosviluppati, è troppo strano, malmesso, sempre in compagnia di sfaccendati ubriaconi, non certo con l’intenzione di redimerli. I dubbi aumentano quando giunge la telefonata di un importante Monsignore che la mette in guardia contro un truffatore, nipote di un non precisato Vescovo, intenzionato ad involare il cospicuo tesoro della Parrocchia.

LE COMPAGNIE, GLI ARTISTI E GLI INTELLETTUALI

Associazione Figli d’Arte Medas – www.figlidartemedas.org
Nata nel 1990 per iniziativa di Gianluca Medas, l’Associazione porta avanti un percorso poliedrico nel quale Cultura Popolare, Teatro di Narrazione e Musica costituiscono le cifre estetiche più importanti. Diversi progetti hanno preso forma, nel corso del tempo, e hanno portato la Compagnia ad essere riconosciuta dal Ministero della Cultura della Repubblica Italiana. Tra le attività più recenti tre Rassegne di rilevante importanza culturale: il Festival della Storia, la Rassegna Famiglie d’Arte e Significante – Rassegna di Spettacolo tra Parola e Musica.

Compagnia Teatrale La Maschera – www.lamaschera.com
La Compagnia Teatrale La Maschera nasce negli anni Sessanta, periodo di gran fermento artistico e culturale anche in Sardegna ed è, in questi primi anni, strettamente legata alla drammaturgia di Antonio Garau. Nel 1985 il gruppo da Associazione si costituisce in Cooperativa e in questo
periodo porta in scena diverse rivisitazioni in Lingua Sarda di grandi classici, da Molière a Plauto. Dal 2000 la Direzione Artistica è affidata al Regista teatrale Enzo Parodo, che ha già diretto diversi spettacoli portati in scena dalla Cooperativa.

Filodrammatica Guspinese – www.filodrammaticaguspinese.it
È un gruppo teatrale i cui primi animatori cominciano a calcare le scene nell’Oratorio S.Domenico Savio di Guspini negli anni Sessanta come Filodrammatica Oratoriana, diventata poi Gruppo di Iniziativa Teatrale nel 1981 e successivamente Filodrammatica Guspinese nel 1984. Organizza dal 1988 al 1991 il Premio “Mario Virzì&rdqu

Lascia un commento