ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ROMA: DIARIO GIURIDICO del mese di maggio 2014

Cari Colleghi,
nonostante le ultime vicende note a tutti mi abbiano costretto a sottrarre molto del mio tempo alle consuete attività dedicate al servizio dell'Avvocatura, non voglio mancare al nostro appuntamento mensile.

Mi limiterò, perciò, a segnalarvi due recentissime sentenze della Suprema Corte da me ottenute in una fattispecie che sta a cuore a molti di noi perché riguarda la limitazione nella liquidazione delle spese di difesa nei giudizi di valore inferiore ai 1.100 euro.

La Corte, infatti, con le sentenze nn. 9556 e 9557 del 30.4.2014, ha disposto che la nuova formulazione dell'art. 91 c.p.c. non si applica ai giudizi di opposizione a sanzioni amministrative.

Il risultato ottenuto è sensazionale perché permetterà a tutti i Colleghi di ottenere anche innanzi al giudice di pace liquidazioni congrue all'attività svolta.

Insomma, ditelo anche agli altri: noi di Roma non ci arrendiamo di fronte niente e ci battiamo fino a che non otteniamo GIUSTIZIA.

Il limite di liquidazione delle spese giudiziali al valore della domanda per i giudizi di valore inferiore ad euro 1.100 ed in cui la parte si può difendere da sola non si applica alle opposizioni a sanzioni ammministrative – Cass. 9557/14 »

Lascia un commento