Sen. Antonio Razzi(FI). Secondo l’ex segretario al Tesoro Usa, nell’autunno 2011 ci fu un complotto per far cadere l’allora premier italiano. Qual è la novità  signor Geithner?

Roma, 14 maggio 2014. Berlusconi si è scorticato la lingua su questo argomento e nessuno mai ha voluto credergli, ha dichiarato il senatore Antonio Razzi. Certo, le dichiarazioni dell'ex segretario del tesoro Usa, hanno un peso madornale ma sarebbe stato meglio che egli le avesse pronunciate all'epoca dei fatti, ha continuato Razzi. La Casa Bianca non ha smentito le dichiarazioni di Geithner e questo la dice lunga sulla veridicità dei contenuti. Aspettiamo ancora un po' e quando la Corte Europea dei Diritti dell'uomo si pronuncerà, come è normale che avvenga, smentendo le calunnie e le diffamazioni gravissime ai danni di Berlusconi, ci sarà da ridere. I leaders europei avevano tutto l'interesse a mettere Berlusconi all'angolo perché sempre all'ombra del titano Berlusconi, ha chiosato Razzi.

Sen. Antonio Razzi
Segretario Commissione Esteri
Piazza delle Cinque Lune, 113
00186 Roma
Tel.+39 06/67063227-+39 06/67064227- Fax + 39 06/67066227
E-mail: antonio.razzi@senato.it

Lascia un commento