San Giovanni in Fiore (Cs), avv. Oliverio: Fallito il sindaco Barile, scriviamo programma condiviso

«Il sindaco di San Giovanni in Fiore (Cosenza) Antonio Barile non ha più la maggioranza, sicché è un bene che si vada presto a nuove elezioni». Lo dichiara l’avvocato Luigi Oliverio, emigrato ma da tempo attivo nel comune silano in ambito civile e culturale.
Oliverio aggiunge: «Sarebbe un male la prosecuzione dell’attuale esperienza di governo. Sono evidenti le divergenze nella maggioranza e la paralisi dell’attività amministrativa. La giunta in carica ha avuto larga fiducia popolare, persa per sufficienza sulle questioni più importanti. Parlo della sanità pubblica, del commercio, dell’occupazione, dell’ambiente e dell’Abbazia florense, abbandonata nonostante le promesse e gli annunci del governo locale». «Inoltre – prosegue Oliverio – il sindaco Barile, in contraddizione rispetto alle posizioni assunte in campagna elettorale, ha agito seguendo la propria parte politica ma non le istanze dei cittadini, soprattutto per l’ospedale e per la gestione dei rifiuti».
Oliverio conclude: «Preoccupato per la deriva in cui si trova San Giovanni in Fiore, propongo di scrivere tutti insieme un programma condiviso, a prescindere dai colori politici. Si tratta di recuperare una dimensione pubblica della politica e di restituire ai cittadini il diritto di partecipazione, promuovendo serenità e rispetto delle differenze. Il punto di partenza può essere la difesa e la valorizzazione dei beni comuni: ambiente, storia e cultura. Occorre poi, nell’unità, concentrarsi sulla creazione di lavoro vero, anche con la ricerca di finanziamenti europei. Riguardo alle modalità di stesura del programma, ci sarà presto un incontro pubblico».

Luigi Avv. Oliverio

Lascia un commento