Site icon archivio di politicamentecorretto.com

Sen. Antonio razzi (FI). «Il centrodestra non solo è diviso, com’è evidente, ma soprattutto è privo di una strategia per il futuro». Questo non è Ernesto Che Guevara, ma Sandro Bondi

Roma, 23 aprile 2014. L'addio di Sandro Bondi a Forza Italia è sintomatico dell'abbandono non solo della nave ma il saluto definitivo al suo comandante Silvio Berlusconi. Il senatore Razzi ha dichiarato: “le argomentazioni di Bondi sono fondate su base ideologica a sostegno di un uomo, Renzi, ed di un partito di sinistra, il Partito Democratico, e non si accorge che, con una brusca inversione ad “U” egli sconfessa in un colpo solo tutto quanto ha dichiarato con passione in tanti anni. E' sconcertante come le sue critiche siano esclusivamente ideologiche e non logistiche, siano di merito e di sostanza, non di organizzazione. Voglio dire che la metamorfosi di Bondi ha caratteristiche stupefacenti, la farfalla che ridiventa bruco, la rana girino, il liberale comunista, ha concluso il senatore Razzi.

Sen. Antonio Razzi
Segretario Commissione Esteri
Piazza delle Cinque Lune, 113
00186 Roma
Tel.+39 06/67063227-+39 06/67064227- Fax + 39 06/67066227
E-mail: antonio.razzi@senato.it

Exit mobile version