Sicilia. Crocetta: “Maroni mente, è la Lombardia la regione italiana con più dipendenti pubblici”

Palermo, 10 apr. 2014. “Non è vero che la Sicilia ha più dipendenti pubblici
della Lombardia”. Lo dice il presidente della Regione Siciliana, Rosario
Crocetta, rispondendo all'affermazione del presidente della regione Lombardia,
Roberto Maroni. “Anzi, dai dati pubblicati dalla Ragioneria dello Stato il 21
dicembre 2012, si evince chiaramente che i suoi 406.429 dipendenti
rappresentano circa il 12,5% di tutti i dipendenti pubblici italiani. La
Lombardia è la regione italiana che ha in assoluto più dipendenti pubblici. La
Sicilia ha infatti 288.278 dipendenti pubblici cioè l'8,88%, la nota di Maroni
rivolta a Renzi – continua Crocetta – è un trucco mediatico che utilizza il
raffronto dei dati dei dipendenti diretti delle regioni. La Sicilia, infatti,
ha per effetto dello Statuto Speciale una serie di competenze che nelle altre
regioni appartengono alla Stato e dunque il raffronto reale va effettuato
valutando i dati numerici complessivi. C'è una differenza di impostazione tra
Sicilia e Lombardia, mentre il governo siciliano sta riducendo le spese – un
miliardo e mezzo di risparmio già effettuato e un bilancio in attivo, dopo anni
di sprechi – la Lombardia non affronta il tema della spending review
ritenendosi regione saggia, mentre attualmente è travolta da scandali come
molte altre regioni italiane. La lotta agli sprechi e alla corruzione –
conclude Crocetta – fa parte del nostro governo, così come è prioritario per
noi ridurre la macchina amministrativa e limitare il peso della burocrazia.
Maroni faccia altrettanto”.

Il presidente della Regione Siciliana
Rosario Crocetta

Lascia un commento