Ricorso contro la legge elettorale: è una truffa

«Berlusconi non può immaginare
di vedere Casini nelle sue liste»
Sgarbi: «L’Italicum è una truffa.
Farò ricorso assieme a Vendola»
«Non è accettabile la cancellazione di partiti
e ideali politici attraverso calcoli opportunistici»

ROMA – Vittorio Sgarbi manifesta sostegno al leader di SEL Nichi Vendola e annuncia che farà con lui ricorso contro la proposta di legge elettorale elaborata dal Pd e Forza Italia.
«Ha ragione Vendola – spiega Sgarbi – e io farò con lui ricorso alla Corte Costituzionale, alla Corte di Giustizia Europea e comunque in ogni altra sede denunciando il palese tradimento della sentenza della Consulta in merito alla legge elettorale, sulle preferenze e sul premio di maggioranza, perché non è accettabile la cancellazione di partiti e ideali politici attraverso calcoli opportunistici.
E proprio Berlusconi – sottolinea Sgarbi – che accoglie il figlio prodigo Casini con l’1,8%, non può immaginarlo di vederlo nelle liste di Forza Italia, e non può pensare che l’alleato si candidi per sparire. L’apertura a Casini è proprio l’indizio che Berlusconi non potrà consentire questa violenza illiberale, come non si può immaginare che Matteo Renzi si liberi dell’unico alleato della coalizione di centrosinistra o ne voglia avere i voti a costo zero. L’italicum è una truffa»

l’Ufficio Stampa
Nino Ippolito

Lascia un commento