Il cioccolato fondente potrebbe contribuire a scongiurare il rischio di diabete e proteggere milioni di Italiani contro questo flagello. Anche la frutta rossa o blu può avere questi effetti

Una nuova ricerca ha rivelato che i potenti composti che si trovano nel cioccolato – così come il vino rosso, tè e frutti di bosco – potrebbero servire a scongiurare alcune malattie.

In particolare, mangiare “supercibi” che sono ricchi in flavonoidi offrirebbe protezione dal diabete di tipo 2, che è causa della rovina della vita di milioni di persone.

Gli scienziati hanno scoperto che un'alta assunzione di flavonoidi è associata con la bassa resistenza all'insulina e al miglioramento della regolamentazione del glucosio nel sangue. Il residuo è stato scoperto negli alimenti di origine vegetale – come cipolle, mele, bacche, cavoli e broccoli che possono avere concentrazioni più alte.

Il ricercatore professor Aedin Cassidy, della University of East Anglia della Norwich Medical School, ha detto che: “la nostra ricerca ha esaminato i vantaggi del mangiare determinati sottogruppi di flavonoidi”. Ed ha continuato: “Ci siamo concentrati su flavoni, che si trovano in erbe e verdure quali prezzemolo, timo, sedano e antociani, e in bacche, uva rossa, vino e altri tipi di frutta e verdura colorata rosso o blu”.

Lo studio che ha coinvolto quasi 2.000 persone, rileva Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, ha dimostrato che questi composti bioattivi abbassano il rischio di diabete, obesità, malattie cardiovascolari e cancro.

Lascia un commento