Nella prossima settimana presenterò subito un’interrogazione parlamentare perché sia fatta luce sul decesso a Roma della giovane Simona Riso

«Nella prossima settimana presenterò subito un’interrogazione parlamentare perché sia fatta luce sul decesso a Roma della giovane Simona Riso, originaria di San Calogero, in provincia di Vibo Valentia». Lo afferma Dalila Nesci, deputata calabrese M5S, in relazione alla morte della ragazza ventottenne, avvenuta nelle scorse ore, poco dopo il ricovero urgente all’ospedale romano San Giovanni.

La parlamentare aggiunge: «Sono scossa, attonita, incredula. I segni di percosse ritrovati sul corpo della ragazza e le dinamiche raccontate dai giornali mi fanno rabbrividire. È fondamentale che gli inquirenti vadano in fondo e al più presto, per stabilire se il decesso è dipeso da inammissibile violenza e per individuare le responsabilità, anche, ove vi fossero, tra i sanitari dell’ospedale».

La deputata Cinque Stelle precisa: «Non si può restare in silenzio e immobili, davanti a questa assurda tragedia, che ci ha privato di una ragazza partita per Roma con l’obiettivo di farsi una vita, come tanti emigrati calabresi».

Nesci conclude: «Tutta la mia vicinanza e solidarietà ai parenti e agli amici di Simona, per cui deve esserci giustizia reale. Come deputato, mi impegnerò perché il caso, gravissimo, non passi nel silenzio e perché venga affrontato con la massima attenzione dalle autorità».

Dalila Nesci
Cittadina 5 stelle – Deputato XVII Legislatura
Eletta nella Circoscrizione Calabria

Lascia un commento