C’E’ QUALCUNO SOPRA BERLUSCONI O E’ SOTTO DI LUI ANCHE DIO ? CON TUTTO IL RISPETTO PER IL CREATORE ?

Non sono in grado di capire come il popolo italiano non capisca, come le istituzioni democratiche si facciano prendere per fondelli (in particolare la magistratura che non arriva mai a sentenza), come persino il Capo dello Stato che non critico per rispetto istituzionale ultimamente non faccia sentire in maniera più decisa la sua voce (come, in una situazione come quella in cui stiamo vivendo, avrebbe fatto sicuramente Oscar Luigi Scalfaro), ma soprattutto non capisco come egli non abbia ancora preso posizione rispetto alla gestione della cosa pubblica che appartiene al popolo molto di più rispetto a coloro che invece di gestirla la stanno dissipando giorno per giorno, ed infine non capisco come la stampa che, giorno dopo giorno, sta perdendo copie a non finire, non diventi un po’ più seria ed informi correttamente l’utenza che oggi viene deviata da una parte all’altra come una pallina di ping pong.

Per quanto ovvio a ripetersi, questa situazione dipende da un’anomalia tutta italiana: il signor Silvio Berlusconi, il quale, ogniqualvolta si presenta la necessità, estrae dal cappello il tipo di coniglietto che gli serve: questa volta è stata la volta di Pierluigi Bersani al quale è stata offerta la Presidenza della Repubblica. Il motivo lo capiscono anche i sassi. Il signore di Arcore deve aver fatto questo ragionamento: io ti faccio Presidente della Repubblica e tu mi nomini senatore a vita, così faccio fessa la Magistratura…

Ma è mai possibile che non esista qualcuno che possa tagliare le ali a questo prestigiatore che la vince sempre, anche in condizioni disperate ? E che, quasi sicuramente, vincerà le elezioni, nel prossimo luglio ove si vada a votare ?

Questo signore è stato battezzato “L’unto del Signore” tanto che lo stesso interessato si costruito delle barzellette promozionali ad hoc: c’è da chiedersi se detto personaggio non abbia davvero rapporti con il trascendente, e magari faccia fare leggi “ad personam” allo scopo di sconfiggere anche il Padreterno.

Temo, e lo spero tanto, che la Provvidenza si attivi per ridare serenità e pane al popolo italiano, prima che una guerra civile abbia a distruggerci.

Infatti, anche se tenuto nascosto, oggi il momento è tragico !

Arnaldo De Porti

Lascia un commento