La faccia tosta di un probabile ineleggibile

Il Cavaliere senza macchia (di rossore sulla faccia) e senza paura, vorrebbe diventare Presidente della Repubblica Italiana. Ha osato dire: “Bersani vuole palazzo Chigi? Mandi me o Gianni Letta al Quirinale”. In fondo, a ben riflettere, adesso che si è fidanzato, e alle jeunes filles en fleur non ci pensa più, e quindi non ci sarà pericolo di festicciole nelle sale o nei giardini del Quirinale, potremmo anche farci un pensierino. Del resto sarebbe anche una maniera di farla finita con le noie con la giustizia. Non ne può più lui e non ne possiamo più noi. Al più, se, cosa impossibile per un Presidente della Repubblica Italiana, dovesse ricevere una condanna definitiva, potrebbe far domanda di grazia a se stesso e concedersela senza problemi. Unico inconveniente potrebbe essere che, non so, mettiamo che qualche signora Presidente o ministro di un Paese straniero annunciasse una sua visita in Italia, il Presidente della Repubblica Italiana potrebbe chiederle, ammiccando: “Lei viene? E quante volte viene?”.

Renato Pierri

Lascia un commento