GRILLO PARLA DI DEMOCRAZIA DIRETTA E DI COSTITUZIONE MA NON CREDO L’ ABBIA MAI CARPITA !

Di Carlo Saga

Una domanda che mi attraversa la testolina da ieri:” Se Grillo crede che per legiferare non occorre un governo basta il parlamento, perche’ chiedere al Capo dello Stato un mandato per formarne uno? La domanda credetemi e’ alquanto pertinente e la risposta e’ :” Grillo parla di Democrazia Diretta e di Costituzione ma non l’ ha mai letta e capita!.

Si puo’ fare a meno dei governi solo se si applicasse il mandato libero. Abolizione della questione di fiducia, decreti leggi, e voti segreti. Abolizione del quorum e parificazione alle leggi ordinarie delle 'iniziative delle leggi proposte dai cittadini. L’ introduzione del referendum consultivo votato in parlamento dalla maggioranza assoluta, sempre senza quorum. Parlamento pulito e moralmente trasparente senza indagati e imputati. Ritormo al proporzionale secco e alle preferenze, per dare voce anche alle minoranze, vuoi etniche che sociali. Una sola Camera e l’ elezione diretta del Capo dello Stato. L’ esecutivo puo’ essere scelto dal parlamebto nello stesso modo come si fa con i presidenti di Camera e Senato, con responsabilita’ di nominare e revocare il proprio personale. Questa si chiama DEMOCRAZIA DIRETTA, quella ipotezzata da Grillo e’quancosa che non fa parte della nostra Costituzione.

C. Zaga

Lascia un commento