LA POLITICA CON LA “P” MAIUSCOLA NELLE DEMOCRAZIE MODERNE

Io, politicamente non so nulla di vero, ma se qualcuno crede di saperne piu’ di me’ e’ solo un imbecile o un dittatore, questo non significa che io sono un essere superiore, ma che in politica non esistono verita’ assolute ma piccole realta’ che andrebbero democraticamente messe a confronto ( detto in gonnelliano)

.Ho voluto inziare questo mio ennesimo intervento con uno dei mie soliti e stampatati aforismi.

Nell’ ultimo ventennio in Italia si e’ perso l’ essenza sia della buona politica, sia del concetto di democrazia diretta. Siamo passati inconsapevolmente da una delle piu’ avanzate Democrazie rappresentative al Mondo ad un qualcosa ancora tutto da definire. Se una volta si chiamava porcellum, che secondo i loro fautori, avrebbe garantito stabilita’ governativa, oggi non e’ in grado nemmeno di garantire le legislazioni future.
Forse e’ meglio ritornare a quel confronto democratico delle piccole realta’ politiche, che nel primo ventennio della nostra giovane Repubblica, fecero del nostro Paese uno dei primi industrializzati al Mondo.( da quando la maggioranza non lascia una camera all’ opposizione?)

All’ attuale classe politica non restano che due strade, continuare con i populisni sparsi e tutti sappiamo dove conducono, oppure ritornare al sano statalismo, esplicito nella nostra Costituzione Italiana, per il bene dell’ intero Paese.

CarmineGonnella
Progetto Pie
Londra

Lascia un commento