AGGIORNAMENTO SULLA CITAZIONE NEI CONFRONTI DEL GIORNALISTA BRUNO VESPA

Cari Colleghi,

ad integrazione della precedente comunicazione con cui è stato messo a disposizione l’atto di citazione innanzi al Giudice di Pace nei confronti del giornalista Bruno Vespa, che ovviamente potrà essere notificata solo dopo la pubblicazione della sentenza della Corte Costituzionale, Vi informiamo che il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma, sempre in prima linea a difesa dell’Avvocatura, ha deliberato di proporre una preventiva istanza di mediazione per i medesimi fatti e, al contempo, un esposto all’Autorità di Vigilanza Rai (vedi delibera del 15.11.2012 ).

Con l’occasione Vi segnaliamo che, nelle more dell’invio dell’atto di citazione, la prima procedura di mediazione attivata da un Collega romano per i fatti di cui sopra ha dato esito negativo per la mancata partecipazione del giornalista Vespa: proprio lui che è un fautore della mediazione !… Questo giustifica, tra l’altro, la presentazione diretta da parte dei singoli Avvocati dell’azione giudiziaria, che, oltretutto, per l’importo richiesto ha costi di gran lunga inferiori alla procedura di mediazione, ed andrebbe inserito nel corpo dell’atto di citazione.

Al contempo, si sono messi al lavoro nostri Colleghi esperti in contenzioso tributario per predisporre la bozza di ricorso per l’impugnazione dell’eventuale richiesta di pagamento del contributo unificato da parte dell’amministrazione finanziaria, in modo da fornire tutte le armi giuridiche necessarie a chi volesse aderire anche a tale forma di protesta.

Cordiali saluti.

Il Presidente

Mauro Vaglio

Il Segretario

Pietro Di Tosto

Lascia un commento