Finalmente adottata la legge anticorruzione in Italia.

Garavini (PD): “Importante passo avanti. Adesso la legge su incandidabilità, di cui sono prima firmataria”

“La legge anticorruzione, appena approvata definitivamente alla Camera dei Deputati, è un importante passo avanti per tutto il Paese. É la risposta giusta ai tanti scandali che negli ultimi anni hanno interessato ripetutamente ampi strati della classe politica berlusconiana. Solo un anno fa sarebbe stato impossibile pervenire ad un risultato del genere a causa dell'ostruzionismo messo in atto dal Pdl” lo ha detto con soddisfazione Laura Garavini, prima firmataria di una delle leggi sull'anticorruzione, recepita col provvedimento.

“Secondo stime della Corte dei Conti la corruzione in Italia costa 1000 euro a persona all'anno, neonati compresi. Tutta Europa ci chiedeva da tempo di applicare standard internazionali volti al contrasto della corruzione. Finalmente con questa legge vengono puniti una serie di illeciti che fino ad oggi non venivano neppure considerati tali. Ad esempio il traffico di influenze illecite o la corruzione privata, reati la cui introduzione era da tempo necessaria per combattere le nuove forme corruttive usate dalle cricche. Adesso però bisogna continuare con coraggio su questa strada, ripristinando il falso in bilancio, e punendo l'acquisto di voti in cambio di promesse varie. Sono particolarmente contenta” ha concluso la deputata, “che il Governo si sia impegnato ad approvare una legge in materia di incandidabilità entro le prossime elezioni, proposta di legge di cui ho il piacere di essere prima firmataria per il gruppo del Partito Democratico”.

Lascia un commento