MILANO nel MEDIOEVO"

MEDIOEVO IN LIBRERIA – XI^ Edizione
Ciclo di conferenze, eventi e visite guidate
Le città italiane nel Medioevo
20 ottobre 2012 – 13 aprile 2013
Associazione Culturale Italia Medievale
ore 15,30 presso la Libreria Feltrinelli di Via Manzoni, 12 a Milano.

Programma

Sabato 20 ottobre 2012
Ore 11,00: Il Medioevo corre sull’acqua: I Castelli. Visita guidata al Castello di San Giorgio e mostra costumi del Palio a Legnano (MI). Costo: 5 euro. Ritrovo davanti all’ingresso.
Ore 15,30: Medioevo Movie. In Viaggio nel Medioevo. Un percorso per immagini, musiche dal vivo eseguite da Pino Distaso.
Ore 16,00: Maria Pia Alberzoni, Università Cattolica di Milano: Milano nel Medioevo.
Maria Pia Alberzoni Insegna Storia medievale presso l’Università Cattolica di Milano.

Sabato 17 novembre 2012
Ore 11,00: Il Medioevo corre sull’acqua: I Castelli. Visita guidata al Castello di Bereguardo (PV). Costo 5 euro. Ritrovo davanti all'ingresso.
Ore 15,30: Medioevo Movie. Viaggio nel Medioevo filmato. Sulle strade del Graal di Claudio Gori. A cura di Italia Medievale
Ore 16,00: Rolando Dondarini, Università di Bologna, Bologna nel Medioevo.

Sabato 15 dicembre 2012
Ore 11,00: Il Medioevo corre sull’acqua: Visita guidata alla Chiesa di Sant’Andrea a Melzo (MI). Costo 5 euro. Ritrovo davanti all'ingresso.
Ore 15,30: Medioevo Movie. Viaggio nel Medioevo filmato. Il tempo della festa, audiovisivo di Claudio Gori.
Ore 16.00: Alessandro Musco, Università di Palermo: Palermo nel Medioevo.
Alessandro Musco, Università di Palermo, insegna Storia della Filosofia Medievale.

Sabato 26 gennaio 2013
Ore 11,00: Il Medioevo corre sull’acqua. Visita guidata al Castello di Maccastorna (LO). Costo: 5 euro. Ritrovo davanti all’ingresso.
Ore 15,30: Medioevo Movie. In Viaggio nel Medioevo. Un percorso per immagini, musiche dal vivo eseguite da Pino Distaso.
Ore 16,00: Giuseppe Sergi, Università degli Studi, Torino: Torino nel Medioevo.
Professore ordinario di Storia medievale dell’Università di Torino.

Sabato 23 febbraio 2013
Ore 11,00: Il Medioevo corre sull’acqua. Visita guidata alla Basilica di Santa Maria di Calvenzano a Vizzolo Predabissi (MI). Costo 5 euro: Ritrovo davanti all'ingresso.
Ore 15,30: Medioevo Movie. Viaggio nel Medioevo filmato. La spada e il chiostro, audiovisivo di Claudio Gori.
Ore 16,00: Amedeo Feniello, Istituto Storico Italiano per il Medioevo, Roma: Napoli nel Medioevo.
Amedeo Feniello (Napoli 1962). Istituto Storico Italiano per il Medioevo.

Sabato 16 marzo 2013
Ore 11,00: Il Medioevo corre sull’acqua: Visita guidata al Priorato di San Giovanni Battista a Vertemate (CO). Costo 5 euro: Ritrovo all'ingresso.
Ore 15,30: Medioevo Movie. In Viaggio nel Medioevo. Un percorso per immagini, musiche dal vivo eseguite da Pino Distaso.
Ore 16,00: Enrica Salvatori, Università di Pisa: Pisa nel Medioevo.

Sabato 13 aprile 2013
Ore 11,00: Il Medioevo corre sull’acqua. Gita sui Navigli (Itinerario in via di definizione). Costo 5 euro: Ritrovo davanti all’ingresso di Navigli Lombardi.
Ore 15,30: Medioevo Movie. Viaggio nel Medioevo filmato. Nella terra del drago e del serpente, audiovisivo di Claudio Gori.
Ore 16,00: Raffaele Licinio, Università di Bari: Bari nel Medioevo.

Medioevo in Libreria è anche un blog costantemente aggiornato:
medioevoinlibreria.blogspot.com.

Il Medioevo corre sull’acqua
Il Medioevo corre sull'acqua è realizzato in collaborazione con: Navigli Lombardi.

Milano sorge “in mezzo a molte acque”, tanto che da più parti si è cercato di interpretare il suo nome “medio-lanum” proprio come un’indicazione di questa sua posizione intermedia tra i corsi d’acqua. Una carta dei fiumi che le scorrono più da vicino ci mostra come sia posta tra il Ticino e l’Adda, tra l’Olona e il Lambro, tra il Nirone e il Seveso, in una strana successione di coppie di corsi d’acqua che vanno progressivamente diminuendo d’importanza avvicinandosi al cuore dell’antico centro celtico e poi romano.
Molta parte della storia di Milano, antica e moderna, si può interpretare come una lotta con l’acqua che si svolge attraverso i secoli vedendo prevalere ora la tenacia dei Milanesi, ora la resistenza dell’acqua ad assoggettarsi al loro volere. I benefici dell’acqua sono sempre stati molteplici, prevalendo l’uno o l’altro nelle diverse epoche storiche. In epoca romana l’acqua serviva soprattutto per le fognature della città e per facilitare i trasporti. Nel XII secolo diventa un elemento difensivo, al quale subito si affianca un utilizzo sempre più ampio come bene economico per l’agricoltura (irrigazione) e per l’industria (mulini). Dalla fine del Trecento, quando le ambizioni dei Milanesi diventano smisurate come la loro nuova cattedrale, l’acqua viene vista sempre più come un mezzo per trasportare persone e cose e da quel momento la costruzione dei canali navigabili (navigli) sarà un loro cruccio costante, un assillo che è ancora presente ai nostri giorni.
Percorrendo questo lungo viaggio nella storia di Milano capiremo perché l’acqua è ancora oggi qualcosa di speciale per questa città, tanto da giustificare strane leggende e una profonda nostalgia nei confronti di una scomparsa “città acquatica” simboleggiata dalle innumerevoli vedute dei Navigli che rappresentano per i Milanesi una sorta di paradiso perduto da rimpiangere o da riconquistare. (Tratto da: www.storiadimilano.it/Miti_e_leggende/acque.htm )

Lascia un commento