Garavini (PD): "Tutelare i minori dal gioco d’azzardo"

Siamo riusciti ad impegnare il Governo a garantire una migliore tutela dei minori dal gioco d’azzardo. Entro sei mesi il Governo dovrà decidere con quale strumento tecnico vietare l’utilizzo da parte dei minori delle slot machines e dei videopoker”. Lo dichiara Laura Garavini, capogruppo del Partito Democratico in Commissione Antimafia, dopo che la Commissione Bilancio della Camera dei Deputati, grazie al tenace lavoro del Pd, ha recepito i suoi emendamenti al Decreto Balduzzi, sulla salute.

“Ancora una volta le incursioni delle lobby del gioco sono state massicce”, ha proseguito la deputata PD. “Dopo i risultati conseguiti in Commissione Affari Sociali, in notturna in Commissione Bilancio c’è stato l’ennesimo tentativo di cassare gli emendamenti da me presentati, a tutela dei giovani consumatori di slot machines. Nonostante il vergognoso parere negativo dei Monopoli di Stati, siamo però riusciti ad impegnare il Governo, così che, nel giro di sei mesi, dovrà adottare provvedimenti in materia. Ritengo che il metodo migliore per tenere lontani i ragazzi dalle macchinette mangiasoldi, sia quello di rendere obbligatorio l’installazione di un sistema automatico di rilevamento dell’età, attraverso l’obbligo dell’uso della tessera sanitaria o del codice fiscale per accedere al gioco”, spiega la deputata eletta nella Circoscrizione Europa. “Un sistema analogo a quello introdotto per i distributori di sigarette, per cui bisogna passare le tessere sanitarie prima di procedere all’acquisto”.

Lascia un commento