Oltre mille persone a Bedford

“MUST NOT CLOSE” HA RIPETUTO REALE, LEADER DELLA PROTESTA. OLTRE MILLEPERSONE A BEDFORD CONTRO LA CHIUSURA DELLO SPORTELLO CONSOLARE.

Bedford 9 settembre 2012 Tantissime persone, di una delle piu’ antiche comunita’ d’italiani delRegno Unito, sono scese in piazza per manifestare contro la chiusuradello Sportello consolare. Al fianco degli organizzatori della manifestazione si e’ schieratotutto il gruppo dei consiglieri laburisti del commune. Luigi Reale ha detto: “Il governo italiano sta usando la crisieconomica come una foglia di fico – l’ufficio di Bedford è redditizio,rende tre volte più di quanto costa. Si sta’ creando una situazioneodiosa, che colpisce prevalentemente le persone che hanno solo ilpassaporto italiano, cioe’ le persone della prima generazione, quellepiu’ anziane, cioe’ quelle emigrate negli anni ’50 e ‘60.UnaComunita’, per essere chiamata tale, ha il dovere di difendere i piu’deboli e noi lo stiamo facendo” Diecimili italiani, invece, che hanno il doppio passaporto opterannocertamente per quello inglese, causando cosi’ un danno nelle entrateper il Ministero del Tesoro italiano. Gli organizzatori affermano che continueranno a lottare, semmaiorganizzando nuove manifestazioni, anche a Londra se sara’ necessario.Denunceranno tutti i disservizi che seguiranno alla chiusura delloSportello, proporanno nuove interrogazioni parlamentari. Dal telegiornale itv newshttp://www.itv.com/news/anglia/update/2012-09-09/hundreds-march-against-consular-office-closure/ In attachla una delle molte foto scattate sul grande viale diGREYFRIARS. In questa, in particolare, cui non e’ inclusa il fronteiniziale e finale della manifestazione, la folla copre circa 130 m. inlunghezza per circa 8 in larghezza, per un totale approssimativo dioltre 1200 persone, verifica su google map (confermato dalla polizia).Foto by Angie Voluti P.A.

Lascia un commento