Esodati: figli e figliastri

A loro basta che la domanda sia stata fatta entro il 4 dicembre 2011 e possono uscire quando vogliono anche nel 2012, a noi 116 ex dipendenti di Poste Italiane invece l'avere firmato l'accordo prima del 4 dicembre 2011 non è sufficiente, occorre essere usciti dal lavoro entro il 31 dicembre 2011. E chi è uscito come noi il 31 marzo 2012?

Questa è la democrazia che Monti e Voi deputati volete? Siete ancora in tempo per dare giustizia a queste persone.

ROMA – Per essere inclusi tra i cosiddetti esodati, i dipendenti della pubblica amministrazione che volessero andare in pensione con le vecchie regole dopo il 1 gennaio 2012 (entrata in vigore della Riforma Fornero) non hanno bisogno che il provvedimento dell’amministrazione sia stato adottato formalmente entro il 4 dicembre 2011. Quell’atto può essere formalizzato anche in data successiva, purché l’aspirante esodando a tale data possa esibire la domanda di richiesta di esonero con su espresso il parere favorevole del segretario generale pro-tempore.

Lo dice il dipartimento Funzione Pubblica della presidenza del Consiglio, implicitamente aumentando il numero degli aventi diritti all’esonero. Ha recepito l’orientamento del Consiglio di Stato: deve ritenersi che ”il parere espresso dal segretario generale pro-tempore abbia la stessa valenza del provvedimento di accoglimento della domanda”. I potenziali beneficiari possono avvalersi di questa dilazione temporale per poter presentare la richiesta dei benefici pensionistici (entro il 21 novembre prossimo).

Da quando parte l’esonero dal servizio? Per il dipartimento Funzione Pubblica, nel quinquennio precedente dalla data di decorrenza della pensione calcolata secondo il vecchio metodo (finestra mobile e speranza di vita compresi). IL quotidiano economico Italia Oggi propone una simulazione con l’esempio di una lavoratrice a quota 97 delle vecchie regole, che compie 61 anni (età minima per quota 97) il 18 febbraio 2016. “Aggiungendo 12 mesi per la finestra (18 febbraio 2017) e i tre mesi (per ora) della speranza di vita, si ottiene l’epoca di pensionamento: 19 maggio 2017. Andando a ritroso di 5 anni.

Grazie per l'attenzione

Catia Casiraghi

Lascia un commento