“Ecco, tu concepirai nel grembo e darai alla luce una figlia”

Perché l'Incarnazione si è realizzata in un maschio e non in unafemmina? Per un ateo la risposta è ovvia: la Bibbia e il cristianesimosono pura invenzione umana, e poiché tutto è nato in una societàpatriarcale, maschilista, è naturale che tutto sia volto al maschile.Per i credenti la risposta potrebbe sembrare più difficile, ma inrealtà è ugualmente semplice, perlomeno per coloro che ragionano conla propria testa e non con quella altrui. Nella società ebraica,ancora al tempo di Gesù, nessuno avrebbe dato la benché minimaimportanza ad una donna, per di più che si aspettava un Messia,l'«unto del Signore» e non l’«unta del Signore». Inoltre: nessunadonna avrebbe potuto fare ciò che Cristo, andando volutamente controil costume del tempo, fece proprio nei riguardi delle donne. Lasocietà attuale è diversa, e diversa, grazie a Dio, è la posizionedella donna. Se l'Incarnazione dovesse avvenire oggi, probabilmentel'angelo del Signore annuncerebbe a Maria la nascita di due gemelli:una femmina e un maschio, o forse, chissà, solo di una bambina, se nonaltro per rendere giustizia alle donne. E l’angelo direbbe così allasposa di Giuseppe: “Ecco, tu concepirai nel grembo e darai alla luceuna figlia”.

Francesca Ribeiro

Lascia un commento