IL MAIE CONTINUA LA LOTTA PER I DIRITTI DEI PENSIONATI ITALIANI EMIGRATI

IL MAIE CONTINUA LA LOTTA PER I DIRITTI DEI PENSIONATI ITALIANI EMIGRATI
Incontro fra Merlo, Giai ed il Ministro del lavoro Argentino. Consegnata una lettera per la Presidente Kirchner

Buenos Aires – Nella giornata di ieri, 3 Agosto, la sen.Mirella Giai, l’on.Ricardo Merlo e il ministro del Lavoro argentino Carlos Tomada si sono incontrati presso il Ministero del Lavoro, dell’Impiego e della Sicurezza Sociale nazionale Argentino per cercare di sbloccare la questione del pagamento in
euro delle pensioni dei cittadini italiani residenti in Argentina.
Tomada ha raccolto il reclamo dei parlamentari del MAIE con grande interesse, comprendendo l’ importanza del caso e si e compromesso a portare personalmente una lettera rivolta alla presidenta della Repubblica Cristina Fernandez de Kirchner.
Il caso delle pensioni INPS pagate in pesos anziché in euro agli italiani residenti in argentina è una priorità per i parlamentari del MAIE:era stato oggetto di vari interventi da parte della sen. Giai sia nella sede del Senato che presso gli stessi dirigenti dell’Istituto Nazionale di Previdenza sociale, e ultimamente anche di una interrogazione parlamentare presentata dall’ on.Merlo alla Camera.

Il Ministro Tomada si è dichiarato subito disponibile a mettere personalmente in atto tutte le azioni necessar ie affinchè arrivi il reclamo alla presidente della Repubblica, per cercare una soluzione a questo problema. “Nonostante la situazione sia complicata – ha dichiarato Tomada – a causa delle disposizioni nazionali argentine.“

Merlo ha così commentato l’importante riunione col Ministro argentino:“Abbiamo personalmente consegnato al Ministro Tomada una lettera per la presidente Kirchner in cui spieghiamo la situazione di disagio in cui versano i cittadini titolari di una pensione italiana, chiedendoLe di intervenire per sbloccare la situazione che colpisce almeno 33 mila cittadini, e le loro famiglie. Siamo fiduciosi sugli sviluppi.”

Alla riunione erano presenti anche il Segretario della Sicurezza Sociale Nazionale, Walter Arrighi, e il vicecoordinatore del MAIE Giovani Buenos Aires, Carlos Chiesa. Il segretario Arrighi si è mostrato molto interessato a risolvere la questione e fiducioso nella possibilità di ottenere dei risultati
incoraggianti nella gestione delle pensioni degli italiani residenti in Argentina.

Lascia un commento