CS SCHIRRU (PD):Adozione provvedimento relativo alle SSRL per i giovani imprenditori

Il decreto legge del 24 gennaio 2012 n.1, in vigore il 25 marzo 2012, ha introdotto la possibilità di costituire società semplificate a responsabilità limitata da parte di persone fisiche che non abbiano compiuto i trentacinque anni di età alla data della costituzione della stessa. A 60 giorni dall’entrata in vigore della legge di conversione, si sarebbe dovuto adottare il decreto interministeriale (Ministero della Giustizia, Ministero dell’Economia e delle Finanze, Ministero dello Sviluppo Economico) per consentire l’effettiva costituzione delle nuove società.

Ad oggi non si hanno tuttavia notizie di tale adempimento obbligatorio.

Per chiedere conto di questi ritardi, ho presentato un’interrogazione firmata dall’On.le Lulli, capogruppo PD in Commissione Attività Produttive, e dagli On.li Vico e D’Incecco, affinché vengano accolte le legittime sollecitazioni di chi, interessato a costituire una società SSRL, si ritrova nella impossibilità di concludere gli atti notarili. Molti nuovi imprenditori vivono una deprimente quanto anti-economica situazione di attesa: in procinto di aprire una SRL, si sono fermati per valutare la opportunità di costituire una società semplificata dopo la verifica dello Statuto relativo, ma di fatto non hanno ancora aperto né l’una né l’altra.

L’inadempienza mortifica la determinazione e il coraggio di tanti giovani, pronti a lavorare sulle basi di un incentivo che il Governo aveva garantito di rendere operativo e funzionale, improntato alla volontà di ripresa e di sviluppo per il nostro Paese. Il provvedimento deve dunque essere adottato con urgenza per dare risposte certe e rapide ai nostri giovani, nuovi imprenditori. Consapevoli che l’eliminazione del vincolo di età è una scelta largamente apprezzata ed utile, senza dubbio, per contribuire a restituire slancio alla nostra economia e al mercato del lavoro.”

On.le Amalia Schirru
Cell 339 3764324

Lascia un commento