Non si puo’ morire di terremoto! Intervista a Giampaolo Giuliani

NON SI PUO' MORIRE DI TERREMOTO! INTERVISTA A GIAMPAOLO GIULIANI

Giampaolo Giuliani è in grado di anticipare di 6-24 ore il manifestarsi di un terremoto. La sua ricerca sui precursori sismici ha salvato la vita a quanti, nel 2009 in Abruzzo e in questi giorni in Emilia Romagna, hanno dato ascolto ai suoi allarmi. Il terremoto uccide per ignoranza. Spesso non si conosce il livello di rischio sismico della regione nella quale si vive. Più spesso non si sa come comportarsi in caso di allarme terremoto. Se il meteo ci dice che domani pioverà, terremo a portata di mano l'ombrello. Ma se non viene nemmeno annunciato il rischio di un forte terremoto, perché il Comune non ci dice come comportarci? Serve la Prevenzione Civile, non solo la Protezione Civile.

[continua]
BOMBE A 5 STELLE

“Le nostre bombe sono caricate con l'onestà esplosiva dei ragazzi La speranza è il loro detonatore
L'entusiasmo contagioso è la miccia Queste sono le nostre bombe! Bombe di vita Le faremo brillare in tutte le città, illumineranno di speranza i cuori della gente. Bombe di trasparenza Per innescare un processo virtuoso, nell'amministrazione della cosa pubblica Bombe di pace Per vivere in un mondo libero, con più giustizia sociale Bombe di sogni Perché il mondo è un sogno dentro un sogno, e a volte, i sogni si realizzano Le nostre bombe sono caricate con l'onestà esplosiva dei ragazzi La speranza è il loro detonatore. L'entusiasmo contagioso è la miccia Queste sono le nostre bombe!”

[continua]

Passaparola – Il futuro delle stragi – Nicola Biondo
leggi il post

di Maria Pia Caporuscio, Roma (Voti: 64)

“Non ci lasceremo intimidire” dice spavaldo il presidente della repubblica, ma questa frase dovrebbe dirla la popolazione italiana signor presidente. Non ci faremo noi intimidire con le minacce di nuove bombe, che i suoi ministri vanno blaterando dopo la sconfitta elettorale, perché ora sappiamo di cosa questi membri delle istituzioni sono capaci di fare. E' vergognoso l'esempio osceno che questa classe dirigente offre ai nostri ragazzi. Ci state mostrando da trent'anni che la violenza è il solo modo per raggiungere e rimanere al potere. Ci state mostrando che la disonestà è l'arma per vincere, Ci state dimostrando che saccheggiare il paese (che pretendete ancora di fingere di governare) è una regola. Che avere criminali in parlamento è normale, che affamare la popolazione per arricchirvi è logica. Ci state dimostrando che i cervelli sono d'intralcio al sistema e quindi necessita spedirli all'estero. Ci state dimostrando che quelli che chiamate partiti in realtà sono associazioni per delinquere. Sono queste le cose che oggi le nostre scuole sono costrette ad insegnare ai nostri figli. MA NON VI VERGOGNATE?
VI DOVRESTE SPARARE UN PROIETTILE ALLA TEMPIA PER IL MALE CHE STATE CREANDO!
Non dovete più pronunciare la parola LEGALITA' che sulle vostre bocche diventa una bestemmia! Voglio augurarmi che alle prossime elezioni sarete spazzati via dal nostro Movimento 5 Stelle, composto da tutti i cittadini onesti che da sempre vi condannano, ma non avevano un punto di riferimento come il M5S per combattervi. Siete voi a dover tremare perché non esiste più nessuno in questo paese che possa ancora darvi credito oltre ai criminali con cui siete collusi. E smettetela di minacciare perché le bombe questa volta agiranno come un boomerang, ricordatelo!

Ferrovie dello Stato: tratte a binario unico

Ciao Beppe,
ti scrivo da Napoli perché sono rimasto seriamente e schifosamente colpito dallo scoprire che ci sono ancora tratte delle Ferrovie dello Stato a binario unico. Ad esempio la tratta Roma Termini-Ancona con ben 120 km a binario unico! Quante tratte ci saranno ancora cosi? Poi vogliono fare la TAV? Prepariamo una bella tavola, tovaglia ricamate, posate di porcellana, vasellame d'argento rigato d'oro con gemme di rubino e diamantini, e poi portiamo in tavola brodaglia calda, soufflè freddi, vino caldo, gelato squagliato: che figura!!! Ringrazio il Monti perché quest'anno la mia 21enne Alfa 33, in prima classe da venti anni, dovrebbe pagare 1700€ di Assicurazione RCA, oltre l'IMUorti suoi. Non mi assicuro, e continuo a mandare a 'ffanculo, benzinai, gommisti, meccanici, marchionne, vigili, multe e ZTL. Cosa mi interessa arrivare 20 minuti prima a Lione? Un saluto!

Centrale Enel Federico II

Caro Beppe,
vorrei farti i complimenti per i risultati delle amministrative e ancor più perchè hai mostrato una strada da percorrere, una possibilità di cambiamento culturale e di conseguenza hai acceso una speranza nel cuore di chi si ritiene un cittadino italiano. Ho 36 anni, precario e quindi nella norma 🙂 Vivo a Brindisi, città di cui tanto si parla per via di quel fatale attentato che è costato la vita di una povera ragazza. Veder morire una ragazzina di 16 anni mentre entra a scuola è straziante al punto tale da risultare clamoroso per l'intera nazione e i mass media si sono scatenati in una furiosa caccia al killer che ha scaldato gli animi di noi brindisini inscenando un teatrino da far west che farebbe invidia ai classici di Sergio Leone. Ma ciò che più mi preme gridare è che qui a Brindisi muore un innocente ogni giorno e nessuno lo scrive sui giornali. Innocente perchè respira un'aria malsana, inquinata, tossica e vedo gente, amici, parenti, famigliari ammalarsi di cancro con percentuali del 20% superiori rispetto alla media nazionale. Qui a Cerano abbiamo una centrale termoelettrica a carbone che ci sta uccidendo tutti, un po' alla volta. Ci lavorano forse un centinaio di persone ma in Brindisi e in provincia muoiono centinaia di persone a causa di neoplasie, in particolare a causa di carcinoma. Io ho 36 anni e voglio lottare affinchè un giorno mio figlio possa respirare un'aria differente, voglio che conosca cosa è una centrale a carbone solo ed esclusivamente da un libro. Io ho questo sogno. Chi potrei contattare per organizzare una raccolta di firme da destinare al Comune, al sindaco, a Roma e richiedere la chiusura di suddetta centrale di morte in favore di alternative energetiche a basso impatto ambientale? Ti ringrazio anticipatamente

Lascia un commento