AUTONOMIA E RAPPRESENTATIVITA’ DEL SISTEMA INDUSTRIALE

Bari, 29 maggio 2012 – La Giunta di Confindustria Puglia, riunitasi in data odierna in sessione allargata a tutti i referenti dei settori dell’economia pugliese, apprende della volontà del Governo regionale pugliese di sospendere ogni contatto con il sistema confindustriale a valle del comunicato firmato dal Presidente regionale – Angelo Bozzetto – in data 25 maggio 2012.

La Giunta di Confindustria Puglia, all’unanimità, ha evidenziato l’opportunità di riprendere l’interlocuzione istituzionale in un clima costruttivo di maggiore moderazione ed in particolare:

– sottolinea con forza che la composizione dei propri Organi non può essere influenzata da terzi;

– sottolinea che il Governo regionale non ha titolo per definire a piacimento chi siano gli interlocutori ammessi a tavoli e organi di consultazione previsti per legge o istituiti dal Governo regionale stesso. Il confronto con le Organizzazioni datoriali è sancito dallo Statuto della Regione Puglia ed è in conformità ai dettati della Costituzione della Repubblica Italiana. Pertanto, non ritiene legittima l’esclusione di Confindustria dalla conferenza di consultazione prevista per domani 30 maggio sul D.Leg. 155/2012 presso il servizio ecologia dell’Assessorato all’Ambiente;

– richiama l’attenzione del Governo regionale sulle criticità della Proposta di Legge 107A sulle emissioni inquinanti degli insediamenti industriali;

– chiede al Governo regionale di ripristinare il normale stato dei rapporti per rispondere alle domande ed alle esigenze delle imprese industriali in un momento di grande criticità in particolare nei settori delle fonti rinnovabili, del mobile imbottito, del lapideo, della sanità e del credito. Il vasto sistema imprenditoriale regionale rappresentato da Confindustria Puglia comprende oltre quaranta grandi gruppi nazionali ed esteri fra cui top player mondiali operanti nei comparti della siderurgia, energia, chimica, automotive, aerospazio, agroalimentare, cementiero, legno-mobilio, floricoltura, ICT; comprende, inoltre, migliaia di piccole e medie imprese di operatori locali nei settori manifatturieri, estrattivi, dei servizi e dell’edilizia. Un tessuto produttivo che incide per un terzo del PIL pugliese e rappresenta la principale componente dell’export regionale

invita il Presidente Vendola ad un incontro con gli Organi di Confindustria e di ANCE Puglia al fine di riprendere i percorsi di collaborazione congiuntamente attivati.

CONFINDUSTRIA PUGLIA

Area Comunicazione
Dr.ssa Eleonora Dimola
via Demetrio Marin, 3 – 70125 Bari
Tel. +39 080/5010600 – Fax +39 080/5648762
e-mail: comunicazione@confindustriapuglia.it
confindustriapuglia@confindustriapuglia.it
www.confindustriapuglia.it

Lascia un commento