Afghanistan. Via da guerra, su missione serve legge quadro

La redazione IDV

“Con il decreto di proroga missioni l'Esecutivo dimostra di voler percorrere la strada senza uscita già imboccata dal precedente Governo. Dobbiamo ritirare quanto prima il nostro contingente dall'Afghanistan, siamo in guerra e il Ministro Di Paola non ha fatto altro che prorogare questo impegno bellico”. Lo dichiara il Capogruppo IdV in Commissione Difesa al Senato, Giuseppe Caforio. “La nostra presenza in Afghanistan – aggiunge – continua ad essere frutto di improvvisazione, di un atteggiamento servile e della mancanza di una strategia lungimirante. E' inaccettabile mettere a rischio la vita dei nostri soldati per combattere una guerra contraria alla Costituzione, in un territorio governato dalla corruzione e in cui la produzione di droga è solo aumentata. Il Governo non può continuare a decidere sulle missioni a colpi di proroga, dal Ministro Di Paola pretendiamo chiarezza e trasparenza sugli interessi che ci sono dietro i nostri impegni all'estero e la nostra corsa agli armamenti. Votiamo contro la proroga missioni – conclude Caforio – perché è ormai indispensabile una legge quadro che disciplini la nostra presenza sul piano internazionale”.

Lascia un commento