Tre militari italiani sono morti e uno è rimasto ferito questa mattina in un incidente stradale avvenuto nell’area di Shindad, nella regione ovest dell’Afghanistan. Si tratta di tre soldati appartenenti al 66esimo Reggimento di stanza a Forlì

Tre militari italiani sono morti e uno è rimasto ferito questa mattina in un incidente stradale avvenuto nell'area di Shindad, nella regione ovest dell'Afghanistan. Si tratta di tre soldati appartenenti al 66esimo Reggimento di stanza a Forlì. Secondo quanto si è appreso, i militari si stavano recando in soccorso a commilitoni rimasti bloccati in un'area remota. L'incidente ha avuto luogo a seguito del cedimento del terreno a causa della pioggia. Il terreno è franato, il mezzo si è capovolto e i militari sono rimasti all'interno per ore. Il militare ferito, è stato trasportato in ospedale. Al momento non è noto se le sue condizioni siano graviLa notizia è stata confermata dal ministero della Difesa, che ha fatto anche sapere che “sono in corso tutte le attività per informare le famiglie”. “Il mezzo appartenente alla Task Force Center con base a Shindand, fanno sapere, era impegnato in un`attività tesa a recuperare una unità bloccata dalle condizioni meteo particolarmente avverse, quando nell`attraversare un corso d`acqua, si è ribaltato intrappolando, al suo interno, tre dei militari dell`equipaggio che sono successivamente deceduti”, si aggiunge nella nota. Il cordoglio di Napolitano – Alla notizia della morte dei tre italiani, il Quirinale ha diffuso una nota. “Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, si legge, appresa con profonda commozione la notizia del grave incidente in cui hanno oggi perso la vita tre militari italiani, impegnati nella missione internazionale per la pace e la stabilità in Afghanistan, esprime i suoi sentimenti di solidale partecipazione al dolore dei famigliari dei caduti, rendendosi interprete del profondo cordoglio del Paese”.
20 febbraio 2012Redazione Tiscali

Lascia un commento