Itaca presenta il Fondo integrativo sanitario Cesare Pozzo

Itaca presenta il Fondo integrativo sanitario Cesare Pozzo

Il Cda della Coop friulana annuncia 24 incontri con i soci in tutto il Nordest

La Cooperativa partecipa al 50% al pagamento del contributo associativo

Termine per l’adesione il 29 febbraio 2012

Pordenone

Il Consiglio di amministrazione della Cooperativa Itaca annuncia 24 speciali assemblee di zona con i soci per presentare nel dettaglio il “Fondo integrativo sanitario Coop Itaca”, 24 date in tutto il Nordest in cui approfondire i contenuti della convenzione e raccogliere le adesioni, per le quali la prima deadline è fissata al 29 febbraio . Sono partiti lunedì da Tolmezzo (Ud) i focus con i soci riguardanti la convenzione sottoscritta nelle scorse settimane tra la Società di Mutuo Soccorso “Cesare Pozzo” e la Cooperativa sociale Itaca di Pordenone. Per un mese – dal 23 gennaio al 23 febbraio –, il Consiglio di amministrazione e la Direzione della Coop friulana si recheranno sul territorio incontrando soci e socie dei servizi. Il secondo incontro è previsto oggi alle 14.30 nella sede Itaca di Udine, terzo appuntamento domani giovedì 26 dicembre alle 11 nella sede del Cisi di Gorizia. A seguire Portogruaro (Ve), Monfalcone (Go), Cervignano del Friuli (Ud), Muggia (Ts), Ragogna (Ud), Pordenone, Spilimbergo (Pn), San Leonardo Valcellina (Pn), Maniago (Pn), San Vito al Tagliamento (Pn), Auronzo di Cadore (Bl), Cimolais (Pn), Latisana (Ud), Fogliano-Redipuglia (Go), Merano (Bz), Trieste, Fiumicello (Ud) e Sacile (Pn).

Grazie al Fondo integrativo sanitario Coop Itaca sottoscritto con la Cesare Pozzo, gli oltre 1000 soci lavoratori della Cooperativa pordenonese potranno usufruire di una serie di vantaggi in deroga a quanto previsto dal Regolamento applicativo. Anzitutto, il diritto al sussidio che compete anche quando la causa che ha determinato la richiesta sia conseguente a patologie o infortuni, fatti o eventi preesistenti alla data della domanda di ammissione se inerenti direttamente al socio. Inoltre, per ogni socio sono azzerati i periodi di carenza per l’acquisizione del diritto ai sussidi previsti nella forma di assistenza base sopra menzionata. In terzo luogo, le quote di adesione per i familiari sono a carico del socio lavoratore e anch’esse possono essere versate in rate mensili con la trattenuta sul cedolino. Cinque le sezioni del Fondo integrativo sanitario Coop Itaca: area Ricovero, area Assistenziale sanitaria, area Specialistica, area Socio-sanitaria e area Odontoiatrica.

Il contratto sottoscritto tra Itaca e Cesare Pozzo prevede che la Cooperativa compartecipi al pagamento del contributo associativo annuo – pari ad € 102,00 -, nei limiti del 50% (ovvero € 51), a favore di ogni proprio socio lavoratore che aderirà volontariamente compilando la domanda di adesione entro i termini prestabiliti. Prima scadenza per l’adesione quella del 29 febbraio 2012, per i soci lavoratori che sceglieranno di sottoscrivere il fondo entro tale data la decorrenza della copertura sarà retroattiva ovvero dal primo gennaio 2012. Chi dovesse maturare la decisione di aderire una volta scaduto tale termine, dovrà attendere la riapertura delle iscrizioni, ovvero dall’1 al 31 luglio 2012 con copertura attiva dal primo luglio 2012.

La Società nazionale di mutuo soccorso Cesare Pozzo, fondata nel 1877, è la più grande società di mutuo soccorso italiana che opera nel campo della mutualità integrativa sanitaria. Comprendendo anche i familiari dei suoi oltre 80 mila soci, sono circa 250 mila in tutta Italia le persone assistite con le forme di assistenza di Cesare Pozzo. Il contratto è stato firmato a fine anno, nella sede legale di vicolo Selvatico a Pordenone, dal presidente di Itaca, Leo Tomarchio, e dal vice presidente nazionale della Cesare Pozzo, Diego Lo Presti. L’azione attivata da Itaca anticipa di un anno quanto stabilito dal CCNL delle Coop sociali siglato a metà dicembre, che prevede dal 2013 l'introduzione dell'assistenza sanitaria integrativa.

La tutela della salute, l’effettuazione di visite mediche e accertamenti diagnostici sono sempre più a carico della famiglia italiana. Nel 2009 l’importo medio portato in detrazione con il mod. 730/2010 è stato di € 895,00 con un incremento del 4,5% rispetto all’anno precedente (fonte: Università Bocconi, Novembre 2010). La famiglia italiana sostiene direttamente il 23% della spesa sanitaria italiana (25 miliardi di euro su complessivi 107 miliardi) per l’effettuazione di visite mediche specialistiche, acquisto medicinali, cure odontoiatriche, accertamenti diagnostici e analisi cliniche.

A seguire tutte le date delle 24 assemblee di zona:

data sede luogo ora inizio

23/01/2012 Itaca Tolmezzo 16,30

25/01/2012 Itaca Udine 14,30

07/02/2012 CTRP Fossalato Portogruaro 14,30

08/02/2012 Ludoteca via Roma Monfalcone 11,00

08/02/2012 Casa di Riposo Cervignano 13,30

08/02/2012 Casa di Riposo Muggia 14,30

08/02/2012 Comunità San Gjal Ragogna 15,30

15/02/2012 Itaca Pordenone 19,00

15/02/2012 Itaca Spilimbergo 20,00

15/02/2012 Casa di Riposo San Leonardo 15,00

15/02/2012 Comunità via Colle Maniago 20,00

15/02/2012 Itaca Pordenone 15,30

16/02/2012 Itaca Pordenone 19,00

16/02/2012 Itaca San Vito 18,30

16/02/2012 Itaca Auronzo 15,00

17/02/2012 Casa di Riposo Cimolais 15,00

21/02/2012 Itaca Latisana 16,00

22/02/2012 Itaca Latisana 19,30

22/02/2012 Casa di Riposo Fogliano 14,30

22/02/2012 Casa Basaglia Merano 16,30

22/02/2012 Villa Sartorio Trieste 13,00

23/02/2012 Itaca Fiumicello 14,15

23/02/2012 Casa di Riposo Sacile 14,00

26/01/2012 CISI Gorizia 11,00

www.facebook.com/cooperativaitaca

Fabio Della Pietra

Ufficio Stampa

Cooperativa sociale Itaca

Pordenone

Cell 348 8721497

www.itaca.coopsoc.it

Prot. 190

——————————————————————————–
COOPERATIVA ITACA Soc. Coop. Soc. ONLUS
Vicolo R. Selvatico 16
33170 Pordenone
Tel. +39 0434 366064 – Fax +39 0434 253266
www.itaca.coopsoc.it

Lascia un commento