RIFIUTI, CARLINO (UDC): BENE NUOVI CASSONETTI AMA

Un plauso per il posizionamento dei nuovi cassonetti da parte dell’Ama. – lo dichiara in una nota il Presidente della Commissione Ambiente e Cooperazione tra i Popoli Roberto Carlino dell’Udc – I nuovi cassonetti, ben più di 10 mila e con l’obiettivo di raggiungere i 16500 entro sei mesi, non solo contribuiscono e migliorano il decoro urbano, ma sono più leggeri e soprattutto più resistenti, così da danneggiarsi meno facilmente e durare quindi di più nel tempo. Curiosa ed utile loro caratteristica quella di impedire la polimerizzazione degli adesivi, ossia la presa di questo sul cassonetto, rendendoli antiattacchinaggio. Ma ciò che mi rende veramente soddisfatto è sapere che su Roma siamo arrivati al 24,3% di raccolta differenziata: certo, siamo lontani dai valori che ci impone il Decreto Legge 152 del 2006 sulla Raccolta Differenziata, ma la crescita esponenziale così veloce delle percentuali romane mi fa ben sperare che non sarà così duro il cammino per il raggiungimento. Buone notizie sono sicuro le avremo dal quartiere Prati dove ad ottobre inizierà la raccolta col sistema duale che incrementerà fin da subito la percentuale del 2-3%. Nel frattempo l’Ama ha annunciato che provvederà anche alla riparazione del 50% dei cassonetti sostituiti, rendendoli nuovamente efficienti. Ha inoltre il mio completo appoggio lo studio che si sta conducendo per l’istallazione di cassonetti con apertura laterale, adatti al conferimento dei rifiuti da parte dei diversamente abili poiché è un atto di rispetto civile e di progresso. Parteciperò senza subbio alla giornata del decoro annunciata dall’Assessore all’Ambiente di Roma Capitale Marco Visconti, ideata per sensibilizzare il cittadino al decoro urbano. Come spesso dico infatti, molto dipende da ognuno di noi, dal nostro senso civico: un piccolo gesto, sommato a tutti gli altri piccoli gesti degli altri cittadini, può fare molto di più di quello che si pensa.

8 settembre 2011

dott.ssa Sara Colantonio

Responsabile Segreteria del Presidente

V Commissione Ambiente e Cooperazione tra i Popoli

Lascia un commento