Vendita Immobili Enasarco. Piffari (IDV): “Prioritario tutelare le famiglie”

Italia dei Valori Lombardia

“La trasformazione in Fondazioni di diritto privato degli Enti Previdenziali e la conseguente necessità di risanamento finanziario non lascia grandi margini di manovra sulla vendita dei patrimoni immobiliari – ha dichiarato l’on. Sergio Piffari, capogruppo IDV in Commissione Ambiente di Montecitorio – tuttavia rimane ancora da affrontare la questione relativa al sostegno per gli inquilini che, non riuscendo a comprare o far fronte ai nuovi canoni di locazione, rischiano di essere sfrattati dalle loro abitazioni”.

Il parlamentare IDV Sergio Piffari, in passato tra i promotori della risoluzione in Commissione Ambiente per la moratoria agli sfratti, torna sulla vicenda della privatizzazione degli enti previdenziali a seguito della recente bagarre che ha investito l’Enasarco e l’insediamento del suo Cda.

“L’operazione immobiliare da oltre 4 miliardi di euro che ruota attorno ai 17 mila appartamenti dell’ente degli agenti di commercio – ha spiegato Piffari – e il braccio di ferro tra la Fondazione e le organizzazioni sindacali e degli inquilini, è emblematica di una vicenda che riguarda molti altri enti e coinvolge migliaia di famiglie, solo 20 mila per Enasarco.
I consistenti interessi finanziari e l’ombra di speculazioni economiche da parte dei fondi immobiliari impongono massima attenzione da parte del Governo – ha proseguito il Segretario regionale IDV Lombardia – per questo nei prossimi giorni depositerò una interrogazione per conoscere le intenzioni dell’esecutivo.
Mutui agevolati e sconti del 30% sul prezzo di vendita, presentati agli inquilini assegnatari come condizioni d’acquisto agevolate, in realtà sono condizioni vantaggiose per chi vende e non per chi acquista.
La maggior parte degli inquilini, non solo non è in condizione di comprare l’immobile in cui vive ma, addirittura, non dispone neanche del reddito sufficiente per sostenere l’adeguamento al mercato del canone d’affitto. Per queste ragioni – ha concluso Piffari – nell’interrogazione chiederò al Governo di predisporre un piano d’azione serio a tutela di queste famiglie che, altrimenti, rischiano di rimanere senza casa”.

Lascia un commento