No all’inceneritore di Parma, l’Italia dei Diritti appoggia il referendum abrogativo

Il viceresponsabile provinciale del movimento: “Come dichiarato dalla commissione ambiente e sanità, sono state prodotte migliaia di studi che dimostrano la nocività di queste industrie”

Nonostante il Comune di Parma abbia bloccato giorni fa i lavori che nel Polo Ambientale Integrato avrebbero dovuto tirar su un inceneritore presso Ugozzolo, i cittadini continuano la protesta affinché il termovalorizzatore non veda luce. E’ stato costituito il “Comitato No Inceneritore” per avanzare la richiesta di un referendum abrogativo contro la costruzione della struttura.

“Condivido pienamente l’azione dei cittadini che contestano la costruzione di una struttura altamente pericolosa – dichiara Paolo Leporati, viceresponsabile per la Provincia di Parma dell’Italia dei Diritti -. Come dichiarato dalla Commissione Ambiente e Sanità, sono state prodotte migliaia di studi che dimostrano la nocività di queste industrie”.

La sfida che si pone innanzi ai cittadini è di raccogliere cinquemila firme entro 90 giorni, nel caso che la richiesta avanzata al presidente del consiglio comunale abbia esito positivo.

“Credo che si riuscirà a raccogliere le firme necessarie – osserva l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro -. Il referendum promosso va a colpire direttamente il presidente della Provincia e la sua giunta, che ha fortemente voluto la costruzione del P.A.I.. Dopo lo scandalo ‘Green Money’ sono stati messi i sigilli anche al cantiere di Ugozzolo, affinché la Procura della Repubblica chiarisca gli interrogativi esistenti. Inoltre – conclude Leporati -, sono venuti in visita per la questione, luminari da Stati Uniti, Norvegia ed altri Paesi e molti medici hanno espresso un’ evidente disapprovazione alla costruzione della struttura. Il comitato e i cittadini contrari all’inceneritore hanno il nostro appoggio”.

Ufficio Stampa Italia dei Diritti

Addetto Stampa

Eleonora Pochi

Capo Ufficio Stampa

Fabio Bucciarelli

Via Virginia Agnelli, 89 – 00151 Roma

Tel. 06-97606564; cell. 347-7463784

e-mail: italiadeidiritti@yahoo.it

sito web www.italiadeidiritti.it

Lascia un commento